Spezzatino di soia! Se l’ho fatto credere ai gatti, ci possono credere tutti!

Spezzatino di soia

Fermi tutti non è che l’ho dato da mangiare ai gatti! solo mentre cercavo disperatamente di fare una foto decente, loro tutte intorno miagolavano all’impazzata cercando di arrivare allo spezzatino…. di soia! ;-D

Dunque, il solo profumo  le aveva già fregate ma vaglielo a dire che non è carne! Non che non lo mangerebbero, conoscendo quanto sono “affamone” nonostante mangino la loro razione di pappa ogni giorno regolarmente, sono sicura che si mangerebbero pure quello ma siccome sono ancora una persona sensata non gli dò da mangiare tutto quello che capita a tiro. Comunque la cosa mi ha molto divertita.

Oggi ho deciso che era giornata di spezzatino di soia, era la prima volta che lo facevo, avevo provato con il seitan ma diciamo che quello il più delle volte risulta un po’ troppo “cingommoso” per i miei gusti, così ho provato con il granulare di soia che generalmente per quest’uso viene proprio chiamato spezzatino di soia che poi è lo stesso di quello che si usa per il ragù, tranne che di dimensione un poco più grande. Il risultato è stato ottimo, molto tenero e il profumo squisito tanto da conquistare tutta la famiglia gattosa! ;-D

Diciamo che lo spezzatino lo si prepara con un po’ quello che si vuole; con le patate, con i piselli, con la zucca, le olive… insomma chi più ne ha più ne metta. Io per questo ho usato patate, qualche fungo porcino essicato, ed un mix di verdurine che avevo preparato questa estate con zucchine, carote e piselli. Diciamo che ho usato i funghi più che altro per dare sapore insieme al battuto di cipolla, l’aglio, un poco di salsa di soia, di pomodoro e un buon goccio di vino bianco. Ho usato inoltre una buona dose di spezie, in particolare ho voluto provare un mix di erbe di provenza della Arbe bio, buono buono, con dentro; rosmarino, timo, origano, santoreggia e basilico. Solitamente uso le erbe fresche ma di questa stagione rosmarino a parte è tutto un po’ smortino nei miei vasi, voi se le avete fresche usatele.

Ho usato un procedimento un po’ diverso dal solito, non ho fatto bollire la soia prima dell’uso ma l’ho messa in pentola direttamente secca, così da fargli assorbire per bene tutti i sapori.

Ingredienti per due persone:

  • 50g spezzatino di soia
  • 2 patate grandi (o più se preferite)
  • un barattolino di verdure al naturale (piselli, carote, zucchine)
  • una cipolla dorata
  • un aglio
  • 3 cucchiai di salsa di pomodoro (o 1 di concentrato se preferite)
  • porcini essicati e sbriciolati q.b. (circa due cucchiai)
  • mix erbe di provenza  q.b.
  • sale & pepe q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Sbucciare le patate, tagliare a pezzi, sciacquare bene e tenere in acqua fino al momento dell’uso.

Mettere in ammollo i funghi sbriciolati in una tazza d’acqua, tenere da parte.

Preparare un battuto a pezzi piuttosto grossi di cipolla, disporre in una pentola (se di coccio meglio) con un filo d’olio e l’aglio, dopo averlo sbucciato e privato dell’anima (sarà più digeribile).

Fare soffriggere, aggiungendo un po’ di vino bianco per sfumare. Unire anche un cucchiaio di salsa di soia.

Aggiungere una bella spolverata di erbe, un pizzico di sale e pepe.

A questo punto unire la soia, mescolare bene in modo da fare insaporire con il soffritto.

Versare l’acqua dove ci sono i funghi in ammollo, tanto quanto basta a ricoprire la soia.

Mettere il coperchio e cuocere fino a quando diventa tenera.

Trasferire la soia in un piatto, la raggiungeremo in seguito.

Nella stessa pentola del soffritto versare le patate e ricoprire con l’acqua avanzata dei porcini, funghi compresi! Portare a cottura, se necessario raggiungere ancora acqua.

Quando sono pronte riunire la soia, il mix di verdure al naturale e il pomodoro. Cuocere ancora il tempo necessario per fare amalgamare il tutto fino a renderlo cremoso.

Completare con una spolverata di erbe di provenza e un filo d’olio a crudo.

Vi dirò che l’ho cucinato sulla stufa (cucina economica) e mi sembravo mia nonna! Le cose li cuociono a fuoco lento, non posso stimarvi il tempo necessario per la cottura ma sarà sicuramente sempre meno di quello che ci vuole per la carne!

Vi ho convinti a provare vero?

Alla prossima! ;-)

  • 38
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    48
    Shares
Secondi Piatti, Veg & Veg
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

2 Comments

  • Reply
    Elena
    15 Febbraio 2016 at 18:19

    Guarda i tuoi articoli sono sempre davvero spassosi!!! Comunque conosco più di un signore di qualche frazione rurale qui in Umbria che ti direbbe: “dallo ar gatto lo spezzatino de soia e te màgnate lo spezzatino vero!”

    • Reply
      Lisa
      15 Febbraio 2016 at 20:07

      Ahahahah!!! Son morta dal ridere! C’è un mio carissimo amico di qui che mi direbbe la stessa cosa lo so! ;’-D
      Grazie mille! :-)

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.