Sofficini agli spinaci

sofficini agli spinaci

A modo mio! Ho guardato un pò qua e là nel web e ho trovato quasi sempre la stessa ricetta fatta con una pasta da stendere, io invece li facevo così anni fa e così li continuo a fare… ;-)

Una pastella per le crepes ripiena di spinaci e ricotta, crosticina croccante fuori da doppia panatura, si doppia *__* e se come me avete una padella troppo grande, otterrete dei sofficioni! ;-D

Io li ho fatti con gli spinaci, ma si possono riempire con qualsiasi cosa, basta avere l’accortezza di usare qualcosa che faccia da “collante” per i due lembi di pasta.

Con le dosi riportate si ottengono 5 sofficioni u.u

sofficini agli spinaci

Ingredienti per le crepes:

  • 100g farina 00
  • 1 uovo
  • 200g latte
  • una noce di burro
  • sale q.b

 

Ingredienti per il ripieno:

  • 160g spinaci cotti
  • 100g ricotta
  • 1 cucchiaio di stracchino
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale & pepe

Ci occorrono inoltre:

  • 2 uova
  • pane grattuggiato q.b.

 

Per prima cosa prepariamo il ripieno.

Passare gli spinaci al mixer (io li ho cotti stufandoli in padella) aggiungere la ricotta, lo stracchino, abbondante parmigiano ( a me piace!)  sale e pepe quanto basta. Tenere da parte.

Preparare le crepes; mettere nel frullatore  la farina, le uova, il latte, la noce di burro e il sale, e via a tutta velocità! Un minuto e la pastella è bella pronta. Potete farla anche a mano con le fruste comunque.

In una padellino antiaderente, unto leggermente con olio, versare un mestolino di impasto in modo da ricoprirne il fondo. Cuocere da entrambi i lati.

Riempire le crepes  spalmando il composto di spinaci e ricotta, stendere bene sui bordi e lasciarne al centro un bel cucchiaio, per intenderci formare una montagnetta. Piegare in due e sigillare bene i bordi.

Adesso l’operazione più difficoltosa dell’impresa (leggo già il terrore sui vostri volti! ;-D) la panatura! Consiglio intanto di fare riposare i sofficini così come li ho finiti per il momento, per almeno una mezz’ora, almeno il bordo si “secca” un pò.

Nel frattempo sbattere le uova (io non metto sale, pare che renda umida la panatura) e adesso procedere! Passaggio dei sofficini nell’uovo e poi nel pangrattato. Consiglio un passaggio di un 20 minuti in congelatore e una doppia panatura, così quando si vanno a friggere siamo sicuri che non si sfanno e poi saranno ancora più croccanti!

Friggere in olio caldo e mangiare! ;-D Se ne fate un pò, surgelateli.

Ve lo dico che qui non si è ancora preparato nulla di Natalizio, son in tremendo ritardo…

ce la posso fare! o anche no! ç_ç

Buon appetito! ;-)

sofficini agli spinaci

Se ti piace condividi! Grazie!
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares
Piatti Salati, Secondi Piatti
post piu' vecchi
post piu' recenti

20 Comments

  • Reply
    miparevastrano
    6 Dicembre 2011 at 10:35

    Oggesù… che buoni….
    Devo provare a farli! Devo devo devo!

  • Reply
    Giuliana
    6 Dicembre 2011 at 11:07

    Da rifare subito!!! Brava che meraviglia!

    • Reply
      Lisa
      6 Dicembre 2011 at 14:11

      grazie! ;-)

  • Reply
    kiarina
    6 Dicembre 2011 at 18:39

    MI segno la ricetta che non conoscevo! e’ davvero interessante!!! Grazie per averla condivisa con noi! Baciuz

    • Reply
      Lisa
      6 Dicembre 2011 at 20:36

      ;-) prego! ciao!

  • Reply
    Cat
    7 Dicembre 2011 at 12:53

    Fantastici! Li preparerò per tutta la mia famiglia e poi dirò “ehi, ma voi non avete fame?”. Mi piacciono già! Cat

  • Reply
    stefania
    9 Dicembre 2011 at 14:06

    sì, li farò anch’io….mmmmhhh, immagino che saranno buonissimi. solita domandina: la seconda panatura dopo il congelamento di 20 min, come consigliato, o prima doppia panatura e poi congelamento? grazie.

    • Reply
      Lisa
      9 Dicembre 2011 at 17:02

      ciao Stefania! ;-) dopo il congelamento, perchè son un pò delicati dunque qeui minuti li consentono di avere una consistenze un pochino più solida onde evitare di farli aprire. ;-)

  • Reply
    valentina
    12 Dicembre 2011 at 11:45

    Buoni buoni i sofficini fatti in casa!!!!!!!

  • Reply
    Ilenia
    15 Dicembre 2011 at 17:23

    Ti ho scoperto da poco, le tue ricette sono bellissime! ho già cominciato a provare alcuni biscotti, questi sofficini saranno i prossimi!! Complimenti!

    • Reply
      Lisa
      15 Dicembre 2011 at 20:55

      Ciao Ilenia! Grazie tanto! ;-)

  • Reply
    Marinella Bagnis Merlo
    11 Marzo 2012 at 12:25

    io ho appena letto la tua ricetta, da anni vivo nell’arcipelago delle Azzorre e sono sempre alla ricerca di ricette facili,tipicamente italiane, con ingradienti facili a reperirsi sulla nostra isola, ti ringrazio e ti farò sapere

    Marinella,Sao Miguel Arçanio Açores Portugal

    • Reply
      Lisa
      11 Marzo 2012 at 13:48

      Grazie a te! Chissà che bello vivere li!!! ;-)

      • Reply
        Marinella Bagnis Merlo
        12 Marzo 2012 at 10:07

        il bello sta sempre segli occhi di chi guarda…è una vita diversa,altri ritmi regolano la giornata ci sono delle giornate dove gli unci rumori sono le onde dell’oceano e lo stridere dei gabbiani,prova ad andare sul mio diario di FB e vedrai dove viviamo,abbiamo una grande casa e ospitiamo italiani in vacanza.

        • Reply
          Lisa
          12 Marzo 2012 at 12:39

          e lo so che sono altri ritmi, io amo viaggiare e vedendo come vivono altre popolazioni, a volte ti rendi conto di quello che ti manca e non… vado a curiosare!

  • Reply
    OsteMatto
    12 Marzo 2012 at 15:55

    anche io li preparo sempre fatti a mano e devo dire che mi vengono come i vostri: molto più belli di quelli surgelati!

  • Reply
    Marinella Bagnis Merlo
    13 Marzo 2012 at 17:17

    ho fatto i sofficini, avevo delle coste nell’orto e ho adoperato il verde,naturalmente mi sono accontentata di formaggi locali…..sono spettacolari, grazie

    • Reply
      Lisa
      13 Marzo 2012 at 20:11

      ma prego! ti ho cercato su fb ma nn ti ho trovata!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.