La torta di riso dolce di Carrara (Torta di riso carrarina)

torta di riso dolce

Dalle mie parti in quel di Sarzana, si usa fare la torta di riso detta anche torta sema (dal mio punto di vista perché anche uno scemo saprebbe farla! in realtà non so ;-) Comunque è  un tortino salato che vendono in genere le pizzerie, fatto solo con; riso, acqua, poca farina, sale, olio e pangrattato.

Ma oggi vi voglio parlare della torta di riso dolce, quella che si fa a Carrara.

Mi son sempre considerata mezza carrarina, anche perché abito al confine proprio con questa città e in gioventù vi ho passato diverso tempo… Complice il fatto che le galline continuano a produrre uova, ho deciso di cimentarmi in questa preparazione che a me non è nemmeno mai piaciuta un granché ma è molto apprezzata in famiglia specie da mio Fratello!

Mia mamma l’ha sempre fatta ma le sue ricette sono sempre un pò a casaccio così mia cognata mi ha dato la sua ma alla fine ho deciso di stravolgere un pò il tutto… sai che novità! vediamo che ne è uscito!

Ingredienti:

  • 10 uova
  • 300g zucchero
  • 1 litro di latte
  • 4  manciate di riso tipo arborio
  • 1 limone
  • un pizzico di sale

Far cuocere il riso in acqua leggermente salata per 10 minuti. Scolare e fare raffreddare bene.

In un pentolino portare a bollore il latte con la buccia di mezzo limone tagliata a striscioline. Spegnere e fare raffreddare, lasciando la buccia in infusione fino a quando useremo il latte.

In una terrina sbattere leggermente le uova con lo zucchero e la buccia grattugiata della parte di limone rimasto. Cercare di non montare troppo per non trovarsi con un composto molto schiumoso.

A questo punto aggiungere il latte, mescolare e nel caso schiumare con una mestola forata.

Versare il composto in una teglia imburrata, cospargere il riso (che andrà per lo più a fondo anche se bello asciutto e forse ne andrà più da un lato che dall’altro -.-‘)

Cuocere in forno caldo a 180° per circa 45 minuti/ 1 ora o fino a quando la torta inizierà a colorarsi in superficie.

Per tirarla fuori dalla teglia mando gli auguri a tutti!!! ;-D

Fatela raffreddare bene, il riso sul fondo dovrebbe rimanere umido dunque con un colpo secco dovreste riuscire a ribaltarla senza problemi anche se io confesso che avevo paura di non farcela e invece… come mi ha detto qualcuno di recente: “solo te non ci credevi in te. cogliona.”  Non fa una piega!

Conservare in frigorifero, il giorno dopo è più buona!

Buon weekend amici!!!

  • 102
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    109
    Shares
Dolci, Ricette Tipiche
post piu' vecchi
post piu' recenti

10 Comments

  • Reply
    Silvia
    22 Giugno 2012 at 21:19

    Sì confermo….infatti passo domani a mangiarmela tutta……

  • Reply
    gunther
    27 Giugno 2012 at 15:40

    conoscevo la torta per sentito nominare e non la ricetta, complimenti è fantastica

    • Reply
      Lisa
      27 Giugno 2012 at 18:09

      Grazie! ;-)

  • Reply
    nightfairy
    27 Giugno 2012 at 16:44

    che meraviglia questo dolce!

  • Reply
    ermanno
    11 Luglio 2012 at 10:16

    Ciao sono Ermanno di Skillbros, innanzitutto complimenti per il blog, fantastico! Volevo segnalarti un sito che abbiamo aperto http://www.skillbros.it nel quale le persone mettono in vendita le proprie passioni/abilità venendo remunerate! Oppure imparano accrescendo le proprie capacità socializzando e divertendosi! In questi giorni si svolge un corso di cucina…
    A presto!

  • Reply
    Lilli
    18 Gennaio 2013 at 15:24

    Ma è liquida!!? È normale la cosa??

  • Reply
    andrea
    23 Marzo 2015 at 18:36

    salve
    non sono soddisfatto di come mi è venuta
    risultano bruciacchiati i bordi. Forse sbaglio l’altezza della teglia nel forno?
    Che è a gas e forse non scalda uniformemente
    Nel complesso ho paura che sbaglio qualcosa
    Grazie

    • Reply
      Lisa
      23 Marzo 2015 at 18:43

      Ciao! Ma sai che in realtà se tu la compri nelle panetterie o pizzerie qui da me è proprio così con i bordi bruciacchiati! Io quando ho cucinato quella della foto avevo ancora il forno a gas, cottura a mezza altezza ma come dico sempre ogni forno purtroppo è diverso.
      Secondo me la puoi provare a lasciare di meno nel forno, la togli appena i bordi iniziano a colorare e prova a tenere qualche grado di meno.
      Ma il sapore com’era?

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.