La scarpazza della Lunigiana

Scarpazza, torta tipica della Lunigiana

La scarpazza e’ una torta salata di verdure… così la chiamano i miei genitori.

Essendo mia mamma di Pontremoli e mio padre di Fosdinovo credo che il nome in dialetto sia tipico della provincia di Massa Carrara.

Fatta con ingredienti semplici; una pasta sfoglia ripiena di bietola, porri, spinaci e come racconta mia mamma, la nonna ci metteva pure un po’ di riso dentro, si può fare anche con altre verdure e più o meno alta.

A me ad esempio piace bella bassa che rimane molto croccante.

Per la quantità delle verdure potete anche variare secondo il vostro gusto.

Ingredienti per la sfoglia della scarpazza:

  • 200g farina
  • 1 uovo
  • acqua q.b.
  • sale q.b.

Ingredienti per il ripieno della scarpazza:

  • 2 porri
  • 500g bietole
  • 250g spinaci
  • 250g foglie di borragine
  • 2 uova
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • noce moscata q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Si prepara la pasta impastando farina, uovo e acqua quanto basta per ottenere una panetto morbido. Si lascia riposare coperto con un canovaccio e nel frattempo si prepara il ripieno.

scarpaza 1

Per il ripieno affettiamo finemente i porri, li mettiamo in padella con dell’olio, aggiungiamo tutte le altre verdure sempre tagliate fini e facciamo cuocere fino a quando saranno appassite, se si attaccano alla padella potete aggiungere un po’ di acqua.

bietole

In una terrina mettiamo le verdure con le uova, sale, pepe e una grattata di noce moscata.

Aggiungiamo abbondante parmigiano e mescoliamo bene il tutto.

Stendiamo la pasta con la macchinetta al penultimo numero, in modo da avere una sfoglia sottile.

Ungiamo con dell’olio una teglia e rivestiamola con le strisce di pasta, versiamo il ripieno, stendiamo bene e ricopriamo con altra sfoglia a chiudere.

Con una forchetta bucherelliamo la superficie cosi che non si gonfi in cottura, un filo d’olio e via in forno a 180° fino a doratura della superficie.

In questa che ho fatto oggi, per renderla piu’ “coreografica” ho inserito tra due sfoglie di pasta delle fogliette di prezzemolo in modo da avere la superficie decorata.

scarpaza 3

Con questa ricetta partecipo alla raccolta  “Poveri ma belli” di Mamma che buono.

Pronta da gustare! :-)
Se ti piace condividi! Grazie!
  • 105
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    105
    Shares
Piatti Salati, Ricette Tipiche
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.