Il castagnaccio seconda versione

Fette di castagnaccio

Dico seconda versione perchè avevo già postato la ricetta a inzio anno, dunque ora che siamo quasi alla fine, lo ripropongo in una nuova versione.

Mi sono avvalsa per altro dell’uso del mio nuovo fantastico attrezzo: il Minipimer Cordless della Braun con il quale ho evitato di imbrattare tutta la cucina, essendo la “pastella” molto liquida ;-)

La versione cordless è davvero comoda, si può lavorare in tutta libertà senza l’ingombro di fili che rischiano di finire dentro ciotole o peggio bruciati dal fuoco se si lavora sui fornelli! (a casa mia è successo anche quello, a mia madre! O_O)

Passiamo alla ricetta, per la quale ho utilizzato farina di castagne prodotta in Lunigiana, ottima *__*

Ingredienti per il castagnaccio:

  • 250g farina di castagne
  • 400ml di acqua
  • mezzo bicchiere di latte
  • una manciata di pinoli
  • una manciata di uvetta
  • un pizzico di sale
  • rosmarino
  • olio di oliva

Prima di iniziare si scalda il forno a 180° si unge bene con l’olio una teglia di allumino e si mette a scaldare in forno. Questo per evitare che il castagnaccio si attacchi in cottura.

Si mettono; la farina, l’acqua, il latte e il sale nel bicchiere tritatutto e si frulla finché non è tutto bello mescolato!

E’ già finita la preparazione!!! ;-D

Si aggiungono i pinoli e l’uvetta, si mescola con un cucchiaio e si versa nella teglia precedentemente scaldata.

Si guarnisce con aghi di rosmarino e un filo di olio anche sopra, ma quanto è bello il disegno che fa sulla pastella??? ;-)

A questo punto si inforna e si porta a cottura. Sarà pronto quando si noteranno in superficie delle belle crepe e i bordi saranno “croccanti”.

castagnaccio

Questa versione, con l’aggiunta di latte, rimane più morbida e diciamo cremosa. Spero che vi piaccia!

Un saluto a tutti quelli che passano a trovarmi e buon weekend!!!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Dolci, Ricette Tipiche
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.