Riciclo di pasta madre: I panini con farina di farro integrale

Capita spesso causa “svogliatezza” di ritrovarsi con della pasta madre in avanzo senza sapere che fare e io non butto via nulla sia ben chiaro… casomai nel malaugurato caso che avanzi qualcosa ci pensano le galline a spazzolare il tutto! Comunque in questi casi o preparo della pizza o mi butto sul pane che tanto non deve mancare mai… anche se delle volte si preparano cosine sfiziose come queste.

Oggi è toccato a dei semplicissimi panini con farina di farro appena macinata, farina 0, pasta madre, acqua e un pizzico di sale. In più una lenta lievitazione.

Ho impastato alla sera e formato i panini al mattino, dopo ancora un’oretta circa di lievitazione ho infornato.

Panini al farro tagliati

Questo è anche il secondo esperimento che faccio con la mia piastra Pepita di Domital, se ricordate ne avevo parlato qui per la mia prima volta con la cottura della pizza. Diciamo che anche il pane non mi ha deluso!

Mi piace precisare che le mie ricette con la pasta madre vanno oltre ogni legge dell’uso di questa, non ho tabelle dei tempi precise, non ho camere di lievitazione, impasto a casaccio! insomma fatico a seguire ogni regola sull’utilizzo corretto di essa! Per dire che sono molto terra a terra!

Ma adesso veniamo alla ricetta.

Ingredienti:

250g farina farro macinata a pietra

150g farina 0

100g pasta madre

acqua q.b.

sale q.b.

Alla sera…

 

Mescolare le due farine, formare la fontana e mettere al centro la pasta madre spezzettata. Aggiungere tanta acqua tiepida quanto basta ad ottenere un panetto morbido.

Aggiungere il sale ed impastare ancora energicamente.

Fare lievitare in una ciotola coperta.

Al mattino…

Sgonfiare l’impasto che sarà ben lievitato, formare una palla e dividerla in due formando dei filoncini.

Stenderli con il mattarello e ripiegare a portafoglio, lasciare la piega al di sotto.

Mettere a lievitare per circa un’oretta, su di una tagliere di legno spolverato di farina e coprire con una tovaglia.

Nel frattempo riscaldare il forno con all’interno la piastra collocata sulla griglia alla metà, temperatura 200°.

Una volta pronti praticare dei tagli che aiuteranno la lievitazione.

Infornare con l’aiuto di una pala o un vassoio facendo scorrere i panini sulla pietra calda.

Cuocere per circa 40 minuti o comunque fino a cottura, il pane dovrà risultare ben lievitato e dorato.

Io generalmente quando faccio il pane appena lo tolgo dal forno lo metto in un sacchetto di carta e lo poggio su di una gratella a raffreddare così si ammorbidisce la crosticina.

Come vedete è una ricetta molto semplice e dunque alla portata di tutti o meglio di quelli che come me non badano troppo alla precisione degli impasti lievitati.

Astenersi perfezionisti e cultori seri di pasta madre! Scherzo!!! ;-p

Buona giornata! ;-)

p.s. scusate le foto un pò cupe, come il mio umore di questo periodo.

[wysija_form id=”6″]

  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
Lievitati Salati
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

2 Comments

  • Reply
    alessia mirabella
    11 Marzo 2015 at 20:59

    Questi panini sono bellissimi, mi hanno colpita subito… grazie per esser passata, è un piacere conoscerti… ci sono tante meraviglie da provare qui…buona serata e a presto!!! Ale

    • Reply
      Lisa
      12 Marzo 2015 at 11:32

      Grazie a te per aver ricambiato! A presto! ;-)

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.