Bugne Lionesi i quasi bomboloni

Bugne lionesi

Non avevo mai sentito parlare delle bugne lionesi  fino a quando mi sono imbattuta nella rivista “Cucina Moderna” dove all’interno c’era questa ricetta realizzata da Livia Sala che per chi non la seguisse ancora ha un account Instagram meraviglioso.

Le bugne lionesi sono un dolce tipico carnevalesco della zona di Lione, per me sono paragonabili ai nostri bomboloni salvo ovviamente per la fattezza che ne esalta la croccantezza della pasta dopo la frittura. Ogni tanto un dolcino fritto ci sta, ovvia!

Quando ho visto la ricetta me ne sono innamorata, mi piace molto la forma e il modo di farle mi ricorda le tipiche chiacchiere che si fanno a casa mia con il taglio al centro e ribaltate per attorcigliarle, ho scoperto con gli anni che non sono in molti a farle così.

Bugne lionesi con miele

Ho adattato la ricetta all’uso con la pasta madre e dunque c’è una lievitazione lenta.

Prendetevi del tempo, del resto si sa che piano piano buono buono!

Potrete iniziare la mattina e friggere nel pomeriggio oppure ci si può organizzare nel primissimo pomeriggio per la sera.

Ingredienti per le bugne lionesi:

  • 400g farina 0
  • 100g pasta madre rinfrescata
  • 55g burro
  • 45g zucchero di canna macinato fine
  • 150 ml latte
  • 2 uova
  • buccia di limone grattugiata
  • un pizzico di sale

Servirà inoltre per friggere:

  • olio di semi di girasole q.b.

Serviranno inoltre per decorare:

  • miele q.b.
  • palline colorate (mompariglia)
  • zucchero di canna macinato a velo

Spezzettare la pasta madre nel latte tiepido con un pizzico di zucchero e metà della farina.

Impastare fino ad ottenere un panetto liscio. Coprire e lasciare riposare almeno un’ora.

Impastare la farina rimasta con le uova, il resto dello zucchero, il burro fuso, la buccia di limone e un pizzico di sale.

Unire al composto ottenuto il primo impasto.

A questo punto lavorare molto bene il tutto fino a quando i due impasti saranno completamente amalgamati.

Formare una palla e fare lievitare fino al raddoppio.

Una volta lievitata stendere la pasta con il mattarello nello spessore di circa un centimetro. Adesso e qui l’operazione non è stata semplice… si devono formare dei rombi stretti e lunghi. Io mi sono aiutata con una sagomina di carta e un coltello a lama liscia (il solito spelucchino tuttofare! ;-).

Praticare al centro di ognuno un taglio longitudinale e rigirare all’interno le due punte così da attorcigliarle.

Preparazione delle bugne lionesi

Friggere in abbondante olio caldo.

Togliere quando saranno dorate da entrambi i lati.

Spolverizzare con lo zucchero, cospargere con il miele a fili e decorare con le palline colorate. Quelle che uso io se state pensando “sono sbiadite” le sono davvero! ma soloperchè sono quelle naturali, bio, senza coloranti sintetici.

Mangiare subito, subitissimo!!!

Come dicevo prima sono molto simili ai nostri bomboloni con la differenza che con questa forma ti viene voglia di mangiarne delle cofanate!

Ok credo per quest’anno di aver finito con le ricette di Carnevale…

alla prossima! ;-)

Se ti piace condividi! Grazie!
  • 3
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
Lievitati Dolci
post piu' vecchi
post piu' recenti

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.