Brioches suisse, per una colazione golosa

brioches suisse

Non sono facili da trovare nelle nostre pasticcerie le Brioches Suisse (Brioches Svizzere) che a dispetto del nome sono un dolce francese di cui aimè non ho trovato molte notizie in rete, so solo che per la prima volta le vidi in quella che ritengo una delle migliori pasticcerie vicino a casa e presa dalla mia solita curiosità ne dovetti subito assaggiare una.

Altro non è che una lunga briochona rettangolare, ripiena di crema pasticciera e gocce di cioccolato fondente, un’alternativa molto golosa al solito cornetto!

Trovata la ricetta sul solito libro da cui ho tratto quella delle Madeleines (lo sto consumando) ho provato a farle. Per questa preparazione ho pure tradito dopo lunghissimi anni di uso la mia cara pasta madre. Nel libro in questione per tutte le preparazione dolciarie usano il classico lievito di birra fresco o disidratato, così mi sono lasciata tentare e in un supermarket bio francese ho comprato un pacchettino di quello disidratato, volevo che le ricette mi venissero come quelle delle foto del libro! >.<

Brioches svizzere

Io le ho preparate alla sera, ho iniziato verso le 18.00 infornato alle 22.00 circa, alla mattina erano ancora inaspettatamente soffici, anche se non nego che mi sono quasi ustionata nel mangiarne una appena sfornata…

Ingredienti per la pasta brioches:

  • 280g farina 0
  • 40g zucchero di canna macinato a velo
  • 70g burro morbido
  • 100g latte tiepido
  • 6g lievito disidratato
  • un uovo

Ingredienti per la crema pasticciera:

  • 250g latte
  • 30g zucchero di canna
  • 10g amido di mais (o fecola di patate)
  • 2 rossi d’uovo
  • un pizzico di vaniglia in polvere (o mezza bacca)

Serviranno inoltre:

  • pezzetti di cioccolato fondente q.b.
  • un rosso d’uovo

Iniziare riunendo in una ciotola farina setacciata con lo zucchero e il lievito, versare un pò di lattte tiepido ed iniziare ad amalgamare il tutto. Aggiungere il restante latte e l’uovo precedentemente sbattuto. Impastare bene fino a formare un panetto.

Trasferire su di una spianatoia.

A questo punto unire il burro tagliato a cubetti. E qui se effettuate l’operazione a mano come ho fatto io inizierete a pensare: “ma che sto facendo!” il burro “sguilla” da tutte le parte ma voi non mollate e soprattutto NON AGGIUNGETE FARINA! vedrete che pian piano inizia ad agglomerarsi all’impasto fino a formare una palla setosa che si stacca perfettamente dalla spianatoia.

Mettere in una ciotola coperta con pellicola e fare lievitare fino al raddoppio, ci vorrà circa un’ora/un’ora e mezza.

Nel frattempo preparare la crema pasticciera.

In un pentolino portare a bollore il latte con la vaniglia, spegnere e tenere da parte.

In un pentolino d’acciaio lavorare con una frusta a mano i rossi d’uovo con lo zucchero, unire anche l’amido.

Trasferire il tutto sul fuoco ed aggiungere man a mano il latte, continuando sempre a mescolare fino a quando la crema si sarà addensata. Versare in un piatto e coprire con della pellicola facendola aderire alla crema così che non si formi in superficie la crosticina.

Sulla spianatoia bene infarinata riprendere in mano l’impasto, sgonfiarlo e stenderlo con il mattarello formando un rettangolo il più sottile possibile.

Spalmare per metà con la crema pasticciera e cospargere con il cioccolato, ricoprire con la pasta rimasta vuota, chiudendo come un portafoglio per intendersi.

A questo punto con un coltello lungo e affilato ricavare 7 rettangoli. L’impasto riempito di crema è molto delicato ma si trasferirà facilmente sulla teglia.

Con delicatezza spostare le brioches su di una piastra ricoperta con carta da forno. Coprire e fare lievitare per 30 minuti circa.

Una volta pronte, spennellare con il rosso d’uovo sbattuto e infornare in forno caldo a 180° per 15 minuti circa. Quando sono belle dorate e lucide si possono sfornare e fare raffreddare su di una gratella.

Se vi fate tentare da un morso, prestate attenzione! rischio di ustione alla lingua! ;-D

Se non le consumate subito il giorno dopo, le potete conservare per due giorni mettendole nel frigo e scaldandole al momento dell’uso, (io l’ho fatto nel tostapane, sono belle piatte! =D) ritorneranno soffici e profumate come appena sfornate!

Bè che ne dite?

  • 8
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares
Breakfast & Brunch, Lievitati Dolci
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

2 Comments

  • Reply
    biribissi
    1 Settembre 2015 at 16:50

    Ciao, ti seguo da tempo. Questa ricetta è molto intrigante ma….non ci sono dosi nè di burro nè di zucchero…..Grazie

    • Reply
      Lisa
      1 Settembre 2015 at 19:50

      Oddio ma che figura!!! Ahahahah avevo scritto la bozza a memoria e non ricordavo alcuni pesi, meno male che prima di pubblicarlo l’ho letto tre volte! Grazie x la segnalazione e x tutto insomma! :-)

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.