Il pandolce con tanti auguri

Pandolce

Finalmente ci siamo, il Natale 2013 è alle porte, ed è arrivato in un baleno!

Ammetto che una volta lo sentivo molto di più, mi dedicavo all’organizzazione del pranzo o della cena con la mia famiglia, decoravo la tavola, mia nipote preparava dei segnaposto per ognuno di noi con i suoi bellissimi disegni… quest’anno va così un pò a casaccio ;-) certo i dolci non mancheranno è un mese che sforno torte, biscotti di ogni tipo e panforte. Anzi se avrò tempo di prepararlo arriverà anche un panettone sulla nostra tavola, rigorosamente lievitato con pasta madre e gocce di cioccolato ma ora vi lascio con quest’ultima ricetta, il Pandolce Genovese che io adoro dai tempi dei tempi.

Certo non è la ricetta originale che si sa è di pasta lievitata, perchè il pandolce è appunto una sorta di come diciamo qua in Liguria, panfocaccia dolce con uvetta e canditi… comunque eccola!

Ho preso questa ricetta dal blog K-Kitchen, come al solito catturata dalla foto, la fetta diceva che la ricetta era quella giusta ;-). Ho variato qualche ingrediente ma il risultato è strepitoso. Mi spiace di non avere una foto dell’interno dei miei ma li devo regalare dunque per ora niente!

In ogni caso potrete variare il quantitativo di frutta a vostro gusto, come il tipo di farina, io ho usato farro che mi piace molto.

Ingredienti per il pandolce:

  • 250g farina di farro
  • 100g zucchero di canna macinato a velo
  • 125g burro
  • 1 uovo intero
  • 80g uvetta ammollata nel rum
  • 30g noci a pezzetti
  • 50g arancio candito
  • 20g pinoli (con quello che costano son anche troppi! ;-p)
  • 5g lievito per dolci
  • un pizzico di sale

Impastare la farina (precedentemente setacciata con il lievito) con lo zucchero, il burro, l’uovo e un pizzico di sale. Si otterrà un panetto morbido e facilmente modellabile.

Unire la frutta secca, l’arancio a pezzettini e l’uvetta strizzata.

A questo punto formare una palla e appiattirla. Non so se si capisce dalla foto ma a questo giro ho ricavato 3 pandolci dal peso finito di 250g l’uno, mi servivano per dei piccoli presenti, altrimenti se ne può fare uno unico.

Cuocere in forno caldo a 180° fino a doratura, ci vorrà una mezz’ora abbondante.

Sfornare e fare raffreddare su di una gratella.

Per impacchettarli li ho avvolti in carta da forno, carta da pacchi, rafia e un bigliettino, insomma il mio classico, diversamente non mi riesce! Sempre e comunque semplicità!!! ;-)

Pandolce in confezione regalo

E insomma è giunto il momento dei saluti, vi Auguro di passare delle Buone feste in compagnia dei vostri cari, io lo farò sicuramente! Ci risentiremo ad anno nuovo… o chi lo sa!

BUON NATALE!!!

Annalisa

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Dolci, Ricette di Natale
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

1 Comment

  • Reply
    Silvia
    27 Dicembre 2013 at 13:03

    strepitoso questo pandolce, Felice Anno Nuovo, un abbraccio SILVIA

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.