Torta Magica al Caffè, perchè un pizzico di magia ci vuole

Torta magica al caffè

La mia passione per i dolci è talmente sfrenata che non riesco a fare a meno di accendere il forno neppure quando fuori ci sono 35 gradi… e direte voi: “guarda che esistono anche i dolci per cui non si deve accendere il forno!” (oppure: ma a me che cavolo me ne frega!). Lo so (in tutti e due i casi) ma per fare questa torta il forno aimè va acceso però quando la mangerete non penserete più al caldo che avete patito.

Avevo già fatto una torta magica, tanto amata e odiata perchè ad un certo punto in rete ha cominciato a spopolare tutto in un botto, io rientro nella categoria che la ama e quindi ancora ringrazio quel genio che l’ha inventata perchè una torta così veloce da preparare che esce fuori come una roba da raffinata pasticceria non s’era mai vista prima e il tutto con un solo impasto.

Mi piace così tanto che quando ho visto che esisteva un libro che parla solo di questo tipo di dolce, non ho potuto fare a meno di comprarlo. Si chiama, nel caso foste interessati; TORTE MAGICHE di Christelle Huet-Gomez, edito da Biblioteca Culinaria, lo specifico perchè se ne trova anche un’altro con lo stesso titolo ma che non centra nulla. Ci sono ricette sia dolci che salate ed è ovvio che io le voglio provare tutte!!!

Oggi sono partita con una facile facile, la torta magica al caffè, che tanto ama il mio compagno. Ho fatto una piccola variante perchè a casa non usiamo caffè in polvere e allora ho utilizzato quello macinato messo in infusione nel latte e poi filtrato con un tovagliolo, si mi è andata bene, non avevo mai provato a fare una cosa così.

Ingredienti per uno stampo quadrato da 20cm:

  • 150g zucchero di canna
  • 125g burro
  • 115g farina 00
  • 4 uova
  • 30g caffè solubile (oppure 10 di quello macinato da mettere in infusione)
  • mezzo litro di latte intero
  • un cucchiaio di acqua
  • un pizzico di sale

Per prima cosa fondere il burro a bagnomaria e lasciare raffreddare.

Mettere il latte e il caffè solubile in un pentolino e fare scaldare fino a quando il caffè sarà completamente sciolto. Se invece decidete di fare come me ed utilizzare quello macinato, lasciatelo in infusione per almeno mezz’ora e poi filtratelo con un tovagliolo, in modo da eliminare tutti i residui di polvere.

Montare i tuorli d’uovo con lo zucchero e l’acqua fino a quando diventano chiari e spumosi. Unire il burro, mescolare ancora per amalgamare il tutto.

Aggiungere la farina setacciata con un pizzico di sale e incorporarla bene all’impasto.

A questo punto unire il latte. Mescolate piano!

Montare gli albumi a neve e con una frusta aggiungerli delicatamente alla pastella, senza mescolare troppo, deve rimanere piuttosto grumolosa.

Versare in uno stampo quadrato rivestito di carta da forno.

Cuocere in forno caldo a 150° per 45 minuti. Si deve ottenere una crosticina dorata in superficie.

Sfornare e fare raffreddare. Anche se vi sembra molle, tranquilli che poi raffreddando si sistema… quasi sempre! ;-p

Prima di mangiarla deve aver passato almeno due ore in frigo, meglio ancora sarebbe tutta la notte così da far amalgamare bene i sapori fra di loro. Se volete potete ricavare come ho fatto io delle porzioni mignon, con l’aiuto di un coppa pasta, altrimenti anche tagliata a coltello in piccoli quadrati, decorando con qualche scaglia di cioccolato fondente o chicchi di caffè.

Prima di servirla la tengo a temperatura ambiente almeno 15 minuti, acquista in cremosità e si sente ancora meglio la differenza fra i vari strati. E’ caffettosa ma non troppo, come piace a me!

Chissà se vi ho convinto a provarla…

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares
Dolci al cucchiaio
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

2 Comments

  • Reply
    Debora
    19 Luglio 2015 at 08:26

    Penso proprio che appena passeranno i 35 gradi la proverò……
    Nelle indicazioni si parla di acqua da lavorare con i tuorli, ma non trovo la dose negli ingredienti. Quanta ne occorre?
    Grazie

    • Reply
      Lisa
      20 Luglio 2015 at 13:03

      Ciao! Oddio è un cucchiaio! Ho dimenticato di scriverlo, adesso correggo! Grazie! ;-)

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.