Mini tartellette di frolla con ripieno alle mandorle

 Tartellette di frolla con ripieno alle mandorle

Ricette che nascono per caso, mescolandone due tratte dal libro dell’Artusi. Ogni tanto lo sfoglio e decido di provare qualcosa, in genere sono sempre dolci perchè per il resto ci sono per lo più ricette con la carne che io non consumo.

I dolci mi piacciono molto anche se sono quelli dell’epoca, ricchi di uova, zucchero, burro e a volte strutto, quando provo qualcosa scelgo sempre quello più leggero. Oggi volevo fare un dolcino con le mandorle che io adoro e consumo spesso, sia da sgranocchiare così, dolci o salate che siano ma nei dolci le trovo sublimi. Sono una mancata siciliana produttrice e mangiatrice di paste di mandorla! ;-D

Dato che non mi decidevo sul da farsi ho fatto un mix di due ricette e sono salatate fuori queste mini tartellette di frolla.

Mini tartellette di frolla con ripieno alle mandorle

Un piccolo guscio di friabile pasta frolla con un rustico ripieno alle mandorle. Io non sono solita togliere la pellicina alle mandorle anche se spesso nelle ricette si richiede, per me il sapore è più buono così e del fatto estetico poco mi curo, salvo in rari casi.

Ingredienti per la frolla:

  • 250g farina 0
  • 125g burro
  • 110g zucchero di canna macinato fine
  • un uovo intero e un tuorlo
  • buccia di limone grattugiata q.b.

Ingredienti per il ripieno alle mandorle:

  • 120g mandorle sgusciate
  • 100g zucchero di canna
  • un uovo intero
  • buccia di arancia grattugiata q.b.

Per prima cosa si prepara la base.

Sulla spianatoia impastare la farina con lo zucchero e il burro fino ad ottenere un impasto sbricioloso, aggiungere la buccia di limone quanto basta per profumare e le uova.

Impastare bene e formare un panetto. Avvolgere nella pellicola e fare riposare in frigo per una mezz’ora.

Nel frattempo preparare il ripieno.

Nel mixer frullare le mandorle con lo zucchero fino ad ottenere una farina ma non finissima.

Aggiungere della buccia di arancio e l’uovo, amalgamare bene il tutto.

Per la composizione finale stendere la frolla finemente. Con un coppapasta tondo smerlato ricavare tanti dischi quanti sono i fori della teglia da tartellette. Io ho questa teglia apposita, se non l’avete preparate delle tartellette più grandi usando uno stampo da muffin.

Ungere leggermente i fori della teglia.

Disporre i dischetti nei fori rivestendo anche i bordi. Per questo quando tagliate i dischetti scegliete un coppapasta di due misure più grande del foro della teglia.

Versare nel centro l’impasto di mandorle riempiendo fino all’orlo. gonfierà parecchio in cottura ma se tutto è fatto come si deve non dovrebbe uscire fuori!

Cuocere in forno caldo a 180° per circa 20/25 minuti o comunque fino a quando le atrtellette saranno dorate e gonfie al centro.

Sfornare, togliere dallo stampo e fare raffreddare su di una gratella.

Sono deliziose da servire con il tè ma nessuno vieta di sbaffarsene qualcuno anche a colazione!

La sera quando è venuto il momento del dolce la mia metà mi ha chiesto: “cosa sono amaretti?” immaginate il mio sguardo sgomento e perplesso però in effetti la parte sopra ci somiglia eheheh ;-) vediamo cosa mi viene in mente la prossima volta e lui che somiglianza ci troverà!

  • 100
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    105
    Shares
Crostate & Tartellette
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

2 Comments

  • Reply
    Laura
    8 Maggio 2015 at 18:00

    Lisa ho anch’io quel libro e ti dirò mi incanto solo a leggere le descrizioni delle ricette con quell’italiano antico, elegante e signorile. Belline le tue tartellette e poi two is megli the one!

    ma quando ci vediamo?? stiamo ad un tiro di scoppio e sono anni che non ci si vede…

    un abbraccio
    Pippi

    • Reply
      Lisa
      8 Maggio 2015 at 20:39

      Oddioooo davvero che lavori! così vicine e non ti vedo da un sacco! Dobbiamo organizzare! A presto Pippi!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.