Pie al rabarbaro fresco

Pie al rabarbaro

Praticamente da un mese che non pubblico nuove ricette! Aiuto!

Vorrei dire di essere stata in vacanza ma niente! se non una breve fuga romantica nelle acque trasparenti di Talamone. Diciamo che anche staccare due giorni è rigenerativo per il cervello!

Ad ogni modo oggi vi propongo una nuova ricetta la pie di rabarbaro scritta un pò così all’inglese, perché non è proprio una crostata classica con la marmellata ma un guscio di frolla friabile ripieno di rabarbaro fresco a pezzetti.

Ho approfittato di quelle che secondo me saranno le ultime coste raccolte prima dell’autunno.

Non è semplice per conto mio spiegare il sapore del rabarbaro, certo è che è leggermente acidulo, io ne sono sempre stata affascinata ed ora che ne coltivo qualche pianta sta crescendo anche il numero di ricette sul blog.

Torta al rabarbaro

Ingredienti per la base della pie al rabarbaro:

  • 300g farina 00
  • 100g zucchero di canna macinato a velo
  • 150g burro
  • 2 tuorli
  • buccia di limone grattugiata q.b.

Ingredienti per il ripieno:

  • 500g coste di rabarbaro
  • 100g zucchero di canna
  • 3 cucchiai di fecola di patate
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Serviranno inoltre:

  • 3 cucchiai di farina di mandorle

Pulire il rabarbaro togliendo le parti filamentose (come si fa per pulire il sedano) tagliarlo a tocchetti e mano a mano metterlo in una ciotola con lo zucchero, la fecola, il succo di limone e il burro fuso, mescolare bene il tutto e tenere da parte.

Preparare la base.

Sulla spianatoia formare la fontana con la farina setacciata, unire lo zucchero e il burro tagliato a tocchetti, profumare con la buccia di limone.

Impastare bene il tutto fino ad ottenere un composto sbricioloso, unire anche i tuorli ed impastare fino a formare un panetto.

Fare riposare in frigo almeno mezz’ora.

Trascorso questo tempo stendere la pasta finemente, ricoprire il fondo e i bordi di una teglia precedentemente imburrata ed infarinata. Tenere da parte un pò di pasta per la decorazione.

Cospargere la farina di mandorle sulla base e versare il ripieno a base di rabarbaro avendo l’accortezza di disporlo uniformemente. La farina di mandorle tratterrà in cottura un pò di liquido.

Decorare con strisce di pasta a piacere, nel mio caso la solita gratella.

Cuocere in forno caldo a 180° per circa 30/35 minuti.

Sfornare e fare raffreddare su di una gratella.

Come si vede dalle foto il rabarbaro mantiene la sua forma a tocchetti ma credete che è davvero morbidissimo.

Accompagnate la torta con gelato alla panna o alla crema per un tocco di freschezza.

Se vi piace il rabarbaro vi consiglio di provare anche:

Bè alla prossima ricetta! e chissà che non la scriva da casa nuova, quella che mi impedisce di cucinare e scrivere come vorrei! ^_^

A presto! ;-)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Crostate & Tartellette
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

4 Comments

  • Reply
    LaRicciaInCucina
    1 Settembre 2020 at 10:57

    Io non ho mai assaggiato il rabarbaro per cui non riesco ad immaginare il sapore di questa crostata ma la presenza della frolla e della farina di mandorle me la fanno amare già!
    Anch’io non pubblico da un po’ ed anch’io non sono andata via per le vacanze. Con LoveOfMyLife ci siamo concessi delle passeggiate in montagna che comunque ci hanno rigenerato.
    A presto!

    • Reply
      Annalisa
      1 Settembre 2020 at 13:48

      Quanto ti capisco! è stata un’estate strana in tutti i versi! A presto!!! :-)

  • Reply
    Mara
    2 Settembre 2020 at 10:59

    Sei sempre bravissima e ti seguo sempre! Un abbraccio da Barcellona, Mara

    • Reply
      Annalisa
      3 Settembre 2020 at 15:44

      Grazie mille Mara!!! :-)

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.