Crostata con rabarbaro, la nuova scoperta

Fetta di crostata con rabarbaro - In Cucina con Me

Finalmente ho preparato la mia prima crostata con rabarbaro! e anche molto prima del previsto! Ma andiamo in ordine.

Sogno di preparare qualcosa con il rabarbaro da tanto tempo ma qui da noi non se n’è mai vista nemmeno l’ombra. Per fortuna c’è la mia amica Francesca dell’azienda agricola il Pinzimonio che me ne ha regalato tre piantine ed ora sono nel campo che cercano di sopravvivere anche loro a questo caldo infernale! Ci vorrà un pò per poterlo utilizzare, ho letto che inizia a produrre dopo il secondo anno ma questo si vedrà in seguito…

Ad ogni modo, quando ho postato su facebook la foto delle mie tre piantine, la mia cara amica Tommy (che l’ha vista) ha pensato bene di farmi un regalo e me ne ha portato un pò dalla Svizzera.

Cavolo che bella sorpresa! ero felicissima! ♥_♥ tanto che non sapevo cosa fare!

Crostata al rabarbaro - In Cucina con Me

Mi sono fatta spiegare da lei che tipo di dolce preparavano in Svizzera con il rabarbaro e mi ha detto che ne facevano uno con pasta brisè, rabarbaro e un battuto di uova, zucchero e latte, così ho fatto qualche ricerca ed elabora, elabora è nata questa crostata.

La base è un classica pasta frolla che viene cotta in bianco e poi riempita successivamente con il rabarbaro e la crema di uova e panna.

Ingredienti per la frolla della crostata con rabarbaro:

  • 200g farina 00
  • 50g fecola di patate
  • 100g burro
  • 100g zucchero di canna macinato a velo
  • 2 tuorli d’uovo
  • buccia di limone grattugiata q.b.

Ingredienti per il ripieno:

  • 300g rabarbaro fresco
  • 100g zucchero
  • 100g panna da montare
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • un cucchiaio di farina
  • un pizzico di vaniglia in polvere

Serviranno inoltre:

  • 2/3 biscotti al burro
  • gelato alla panna o yogurt q.b.

Setacciare la farina con la fecola, unire lo zucchero, il burro freddo tagliato a tocchetti e la buccia di limone tanto quanto basta a profumare il tutto.

Impastare con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sbricioloso.

Unire i tuorli e impastare velocemente fino ad ottenere un panetto liscio. Stendere leggermente in modo da appiattirlo, così sarà più facile lavorarlo una volta tolto dal frigo.

Fare riposare in frigorifero avvolto nella pellicola per almeno un’ora.

Nel frattempo preparare il ripieno.

Pulire il rabarbaro togliendo le parti filamentose (come si fa per pulire il sedano) tagliarlo a tocchetti. Metterlo in una padella con metà dello zucchero e un pizzico di vaniglia, cuocere fino a quando diventa tenero.

Togliere dal fuoco e fare raffreddare.

A parte montare le uova con il restante zucchero, unire anche la farina e il succo formatosi dal rabarbaro.

A questo punto stendere nello spessore di circa mezzo centimetro la pasta frolla e rivestire il fondo e i bordi di una teglia da circa 22/24 cm. Bucherellare il fondo.

Cuocere in bianco (con le apposite biglie o cospargendo il fondo con dei fagioli secchi) in forno caldo a 180° per circa 15/20 minuti.

Una volta pronta sfornare, sbriciolare grossolanamente i biscotti al burro sulla base e disporre il rabarbaro, versare la crema di uova e panna.

Cuocere nuovamente per circa mezz’ora o comunque fino a quando la crema sarà bella dorata e soda.

Sfornare e fare raffreddare su di una gratella.

Fetta di crostata al rabarbaro - In Cucina con Me

La torta ha una base friabile ma che tende ad ammorbidirsi abbastanza in fretta, vista l’umidità rilasciata dal rabarbaro e dalla crema, i biscotti sbriciolati sul fondo servono a far si che la frolla non si bagni troppo.

Meglio conservarla in frigo se non si consuma subito, data la stagione molto calda, si può conservare fino a due giorni.

Crostata con rabarbaro e gelato - In Cucina con Me

Io l’ho servita con una pallina di gelato allo yogurt fatto in casa, ed era davvero buonissima! Mi è piaciuto molto il sapore del rabarbaro e trovo che sia molto equilibrato il mix di ingredienti che ho usato.

Spero che le mie piantine diventino belle forti così da preparare questa delizia più spesso!

Se avete ricette da consigliarmi sono pronta a prendere appunti! lasciatemi un commento!

Alla prossima! ;-)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Crostate & Tartellette, Dolci
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

4 Comments

  • Reply
    Tommy
    18 Luglio 2019 at 23:21

    Complimenti!!! Ha un aspetto! Gnam gnam

    • Reply
      Annalisa
      19 Luglio 2019 at 07:34

      Appena avrò il mio la preparerò ancora e te la faccio assaggiare! Grazie ancora! ;-)

  • Reply
    Arianna
    19 Luglio 2019 at 09:43

    Ciao, non ho ancora capito se il rabarbaro mi piace o no perchè mi ricordo solo le chewing gum al rabarbaro che da bambina non mi piacevano e quindi…..Poi non l’ho più assaggiato! Non si trova facilmente dalle nostre parti e anch’io volevo piantarne qualcuna nell’orto ma non trovo neppure le piantine!
    Per le ricette ti consiglio di sbirciare il blog di Sabina Duebiondeincucina (ma la conoscerai già) che ha diverse torte con il rabarbaro.
    Ciao, buona giornata!

    • Reply
      Annalisa
      20 Luglio 2019 at 07:41

      Ciao Arianna! io invece avevo il ricordo delle caramelle piuttosto amarognole e invece la torta è tutta un’altra cosa!
      Grazie, per il suggerimento, vado a sbirciare!
      A presto! ;-)

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.