Crostata con Composta di Pere Speziate

Crostata con composta di pere speziate

In questi giorni le Alpi si sono tinte di bianco, di quella neve che mancava già da troppo. Le temperature sono scese e così ho deciso di festeggiare il momento con una crostata con composta di pere speziate, friabile e profumatissima cosa c’è di meglio per scaldare il cuore e la pancia in una fredda sera d’inverno?

Un’idea nata così per caso dalle pere che avevo in dispensa, come le ho viste le ho volute comprare per realizzare qualche dolce ma senza avere in mente quale, poi d’improvviso il meteo ti ispira e ti viene voglia di realizzare una frolla e riempirla con qualcosa di speziato.

Questa crostata con composta di pere speziate è preparata con una base di semplice pasta frolla, ripiena di una composta di pere preparata in padella con un pò di zucchero, acqua, succo di limone, una noce di burro e un mix di spezie; cannella, vaniglia, anice stellato e un pizzico di pepe. Il profumo che sprigiona durante la preparazione vi stupirà.

Per la pasta frolla vi rimando alla mia classica ricetta, ve ne servirà mezza dose, quindi dimezzate tutti gli ingredienti e seguite bene i trucchi per una riuscita perfetta. Per la teglia, io ne ho usata una da 24 cm ma nulla vieta di fare delle crostatine o una crostata più spessa utilizzando dunque una teglia più piccola.

Ingredienti per la composta di pere speziate:

  • 500g pere abate (nel mio caso erano 2)
  • 75 g zucchero di canna
  • una noce di burro
  • il succo di mezzo limone
  • un cucchiaio di fecola di patate
  • un pizzico di cannella
  • un pizzico di vaniglia in polvere
  • un pizzico di anice stellato
  • un pizzico di pepe

Serviranno inoltre:

Per prima cosa preparare la pasta frolla e fare riposare in frigo.

Nel frattempo preparare la composta di pere.

Sbucciare e tagliare a pezzetti le pere, disporle in una padella con lo zucchero, una noce di burro e il succo di limone, mescolare bene ed unire le spezie e un pò d’acqua, cuocere a fuoco basso.

Mescolare di tanto in tanto e portare a cottura con il coperchio, aggiungendo ancora acqua se necessario. Le pere devono diventare tenere tanto da disfarsi se toccate con il cucchiaio.

Una volta pronte unire un cucchiaio di fecola di patate e cuocere ancora qualche minuto, in modo da far rapprendere il succo. Togliere dal fuoco e fare raffreddare.

Nel frattempo stendere finemente la pasta frolla (tenere da parte un pezzo per le decorazioni) e rivestire uno stampo precedentemente imburrato salendo anche sui bordi. Forellare tutta la superficie della pasta per evitare che si gonfi in cottura.

Versare la composta di pere sulla base e livellare bene con un cucchiaio.

Stendere la restante pasta e ricavare i motivi da voi prescelti per la decorazione. Nel mio caso, ho lavorato un filoncino di pasta in modo da formare un ramo di agrifoglio, qualche pallina per le bacche e uno stampino per le foglie, i fiocchi di neve hanno fatto il resto. Non volevo ricoprire tutta la base, volevo che si intravedesse il ripieno che per altro appena sfornato è molto luccicoso.

Cuocere in forno caldo a 180° per circa 25/30 minuti o comunque fino a quando i bordi iniziano a colorare.

Sfornare e fare raffreddare su di una gratella.

Fetta di crostata con composta di pere speziate

Da servire rigorosamente con un tè caldo e speziato, il mio preferito? Zenzero e limone.

E anche per oggi è tutto ma anzi no!

Prima di lasciarvi vi voglio presentare OnlyWoodCraft un piccolo negozio su Etsy dove potrete trovare dei meravigliosi taglieri in legno massello, di ciliegio e ulivo, ideali per servire a tavola salumi, formaggi, carne o quello che volete insomma!

Sono tutti realizzati con legni stagionati ricavati a seguito di potature o morte naturale dalle piante, disegnati da me e lavorati dalle sapienti mani dell’Azienda Agricola Il Monte Fato.

Qui un piccolo assaggio, sperando che vi piacciano, vi ricordo che potete trovare diversi modelli in vendita qui.

Alla prossima! ;-)

Crostate & Tartellette, Dolci
post piu' vecchi
post piu' recenti

2 Comments

  • Reply
    Francesca
    22 novembre 2017 at 17:13

    Belle queste ultime ricette… “a tutta frolla”, sarebbe il sottotitolo! E qui le decorazioni mi fanno già sentire odore di Natale e di inverno… :-)

    • Reply
      Lisa
      22 novembre 2017 at 19:15

      Siiii si sente già nell’aria da un pò qui a casa!

    Leave a Reply