Racconti, ricette dolci e salate

Conserve & Marmellate

Sugo ortolano, la conserva per l’inverno con le verdure dell’estate

Sugo ortolano

E’ arrivato quel giorno, quello in cui armata di pazienza preparo il sugo ortolano, quello preparato con le verdure dell’estate, corposo, profumato e pronto a riempire la mia dispensa invernale.

Mi è venuto in mente che non avevo mai proposto questa ricetta e quindi è giunto il momento di rimediare.

Questo sugo ortolano sono solita prepararlo quando raccolgo dall’orto un quantitativo abbondante di verdure, tra zucchine, melanzane, peperoni, fagiolini e pomodori.

Ne viene fuori un sugo delizioso per condire la pasta ma anche da mangiare con il pane a mò di bruschetta, ovviamente io ne faccio una conserva per l’invero quindi la preparazione che di per se è comunque facilissima, diventa un pò più lunga per via della pastorizzazione dei vasetti.

Perdonate se come al solito non ci sono dosi precise ma solo quantità approssimative. Io utilizzo quello che ho al momento e quindi ci possono essere più zucchine o più melanzane che poco importa.

Scegliete le verdure che più vi piacciono!

Oggi avevo a disposizione; melanzane viola, carote, zucchine tonde e alberello di Sarzana, fagiolini, peperoni verdi e cipolle bianche, ovviamente basilico a volontà, qualche spicchio d’aglio e un pò di timo e maggiorana.

Di pomodori ho utilizzato un mix di ciliegini, datterini e il nano di Roma che coltivo da due anni e trovo sia eccezionale, sia da mangiare in insalata che per preparare pelati o salsa. E’ una varietà che fa frutti allungati, sodi e con pochi semi.

Non vi indico la quantità di sugo che viene fuori perché è impossibile da dirsi, vi dico solo indicativamente che a me sono usciti una decina di vasetti da 200ml. Considerate che lo potete anche preparare ed utilizzare subito.

Ingredienti per il sugo ortolano:

  • 2 kg circa di pomodori
  • 5/6 zucchine
  • 3 melanzane
  • 2 peperoni
  • 2 cipolle bianche
  • 2 carote
  • una manciata di fagiolini
  • qualche spicchio d’aglio
  • basilico a piacere
  • timo e maggiorana a piacere

Serviranno inoltre:

  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale grosso q.b.

Per prima cosa preparare le melanzane, pulirle e tagliarle in piccoli cubetti, salarle e metterle in un colapasta per fargli perdere l’acqua amarognola che rilasceranno.

Nel frattempo preparare la salsa di pomodoro.

Lavare i pomodori, tagliare a pezzi quelli grossi e metterli in una pentola con due pizzichi di sale e qualche foglia di basilico, fare cuocere a fuoco lento fino a quando iniziano a disfarsi e avranno rilasciato parte del loro liquido.

A questo punto con un passaverdura ricavare la salsa, passando i pomodori dopo avergli tolto un pò di acqua, ottenendo così una salsa più densa. Io utilizzo un passaverdura a manovella con i fori medi per un effetto più rustico.

Tenere da parte.

Pulire le zucchine e i peperoni, tagliare il tutto in piccoli cubetti e tenere da parte.

In una pentola capiente versare 5/6 cucchiai abbondanti di olio, unire le cipolle e le carote precedentemente pulite e tagliate a piccoli pezzi, unire anche gli spicchi d’aglio.

Fare soffriggere a fuoco dolce per qualche minuto aggiungendo se necessario un goccio d’acqua per non farle attaccare.

Quando saranno appassite aggiungere le zucchine e i peperoni, cuocere qualche minuto e poi aggiungere anche le melanzane precedentemente risciacquate sotto acqua corrente.

Far cuocere il tutto fino a quando le verdure saranno appassite.

A questo punto unire la salsa di pomodoro, qualche foglia di basilico, timo e maggiorana.

Assaggiare e regolare di sale verso fine cottura.

Cuocere a fuoco dolce per circa 30/40 minuti o comunque fino a quando noterete che il sugo si è ristretto.

Lavare accuratamente i vasi per la conserva, disporli su di una teglia o la griglia e sterilizzare in forno a 1oo° per circa 10 minuti. Io aggiungo anche i tappi ma solo qualche minuto alla fine perché, se di quelli con la guarnizione, si rischia di bruciarli. I vasi che ho utilizzato io sono della Luigi Bormioli i Lock Eat con tappo di vetro e guarnizione, i miei preferiti per le conserve.

Una volta pronto il sugo versarlo caldo nei vasi, tappare e far sterilizzare disponendoli in una pentola e ricoprendoli totalmente di acqua fredda. Portare a bollore e lasciare sobbollire per 25 minuti.

Fare raffreddare i vasi nell’acqua, poi toglierli, asciugare e mettere in dispensa! ;-)

Sugo ortolano la conserva per l'inverno con le verdure estive

Un pò lunghina da fare questa preparazione ma vi assicuro che ne vale la pena, soprattutto pensando all’inverno quando vi potrete gustare un piatto di pasta condito con i sapori dell’estate.

Se invece non avete voglia di stare ai fornelli più del dovuto ma dovete smaltire un pò di frutti dell’orto, vi consiglio di provare le verdure in vasocottura, facili da fare e senza sbattimenti!

Alla prossima! ;-)

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.