Waffle bicolore

Waffles bicolori

L’ultima fissa: provare tanti dei waffles del libro “Waffle, crepes & Co.

Il waffle (o waffel o gaufre) è l’alternativa al pane burro e marmellata per me, l’ideale per una ricca colazione, da sgranocchiare così al naturale con una spolverata di zucchero a velo o spalmato generosamente di crema di nocciole o marmellata che se poi non lo avete provato con il gelato e la frutta fresca non sapete cosa vi siete persi!

Ho provato diverse ricette tratte da questo piccolo libro e quella che vi propongo oggi è dei waffle bicolore che ho leggermente modificato rispetto all’originale seguendo i consigli di base all’inizio del volume. Ad esempio per ottenere un waffle più croccante suggerisce di utilizzare acqua gasata o del rubinetto al posto del latte, a questo modo risulterà anche più leggero oppure utilizzare dell’amido sostituendolo in parte alla farina per renderlo più poroso. Questo è quanto ho provato a fare e il risultato è quello di un waffle friabile, leggero e doppio gusto dato da una parte al cioccolato, in questo caso al latte ma se preferite una versione più tosta usatelo fondente.

Waffle bicolore

Ingredienti per 4 persone:

  • 125g farina 0
  • 125g fecola di patate
  • 100g zucchero di canna
  • 100g burro
  • 100g acqua del rubinetto
  • 50g cioccolato al latte (o fondente)
  • 3 uova
  • un cucchiaio di cacao amaro
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci

In una ciotola lavorare il burro con lo zucchero fino a farlo diventare una crema.

Aggiungere le uova una alla volta fino a quando sono ben assorbite.

Setacciare la farina con la fecola di patate e il lievito ed unirli al composto alternando mano a mano con l’acqua.

Dividere l’impasto in due parti e ad una aggiungere il cacao amaro e il cioccolato precedentemente fuso a bagnomaria.

Fare riposare 15 minuti.

A questo punto cuocere l’impasto nell’apposita piastra da waffle, mettendo un cucchiaio di impasto chiaro e attaccato uno scuro. Rispettare i tempi di cottura indicati a seconda della piastra che si possiede. Nel mio caso la piastra è da usare sul fuoco, va scaldata benissimo da entrambi i lati poi si apre, si versa un mestolino di pastella al centro, si chiude e si ribalta subito con un colpo secco. Io conto 15 secondi per lato e esco il waffle, deve diventare bello dorato da entrambi i lati.

Disporre a raffreddare su di una griglia mano a mano che sono pronti, continuare fino ad esaurire tutto il composto.

Se non li mangiate subito riscaldateli in un tostapane prima di gustarli, ritorneranno fragranti come appena cotti.

E i vostri preferiti quali sono? Alla prossima! ;-)

Breakfast & Brunch, Dolci
post piu' vecchi
post piu' recenti

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.