Granola salata: inizio l’anno con un post croccante!

Granola salata ideale da gustare al naturale come aperitivo o nelle zuppe.

Anche se in realtà l’ho preparata qualche giorno prima che il 2015 arrivasse… ho voluto iniziare l’anno nuovo del blog con un post salato.

Chi mi segue da un pò ormai dovrebbe sapere che io sono un’amante del dolce ma qualche volta condivido pure qualche ricetta salata, non che io viva di dolci ma mi fa sempre un pò fatica “perdere tempo” a fotografare un piatto caldo che così mi dovrei mangiare freddo! Come vorrei essere una di quelle fotografe stile Annie Leibovitz che arriva con tutta calma in un set (preparato magari per ore), scatta due foto, se ne va ed è uscito un capolavoro! A tal proposito se vi piacciono le sue foto vi consiglio di vedere il documentario “Annie Leibovitz Life Through a Lens” che racconta della sua carriera ed è meraviglioso. Comunque tutto questo per dire che se vi fa piacere vedrò di trovare delle soluzioni e migliorare questo mio aspetto! ;-D

In una giornata di fine dicembre che ho dedicato alla lettura di riviste di cucina (ho svaligiato un’edicola)  ho segnato un sacco di ricette da provare tra cui questa granola salata trovata su Sale & Pepe Veg.

Il mio primo approccio con la granola lo avevo già avuto e lo potete leggere qui . In quel caso era quella dolce, croccante, da tuffare nel latte ricca di cioccolato e nocciole, una bontà! Dato che era uscita piuttosto bene mi sono fidata di questa ricetta e così ho provato anche la versione salata. Tra l’altro spero di conquistare con questa ricetta la mia amica Francesca, grande appassionata di granola in tutte le salse!

Questa è l’ideale da usare nelle zuppe, quelle che ci coccolano la sera nei freddi inverni oppure usata per condire una bella insalatona, vi dirò che qui ce la sgranocchiamo pure così, stile aperitivo! Il suo sapore è salato e molto speziato ma per via del miele che si utilizza come agglomerante porta con se un retrogusto dolce. E’ preparata con una base di cereali, nel mio caso 5 cereali misti, arricchita da semi e spezie. Inutile dire che potrete variare gli ingredienti a vostro piacimento e la quantità delle spezie è a vostro gusto. Vi riporto la ricetta modificata secondo quello che ho usato io o meglio che avevo in casa. Ultimamente alla tv sento spesso dire: “in cucina si deve osare”, così pure io ci provo!

Ingredienti per la granola salata:

  • 150g fiocchi di 5 cereali
  • 60g semi di zucca
  • 50g semi di sesamo
  • 40g noci tritate
  • 20g semi di girasole
  • 100g miele d’acacia
  • 100g crema di arachidi (o thain)
  • 1 cucchiaio olio extravergine d’oliva
  • sale
  • timo secco tritato
  • rosmarino secco tritato
  • origano secco tritato
  • aglio secco tritato
  • un pizzico di curry

Sminuzzare con un mixer i fiocchi di cereali così da renderli un pò più piccoli. In una ciotola mescolare tutti gli ingredienti secchi.

Unire il miele liquido (se non lo è di suo scioglierlo leggermente sul fuoco), la crema di arachidi e l’olio.

Mescolare bene, potrete utilizzare anche le punte delle dita per amalgamare meglio il tutto.

Disporre su di una teglia rivestita di carta da forno, stendere bene e infornare a 160° per circa 30 minuti.

Mescolare di tanto in tanto. La granola deve diventare dorata e formare dei “grumetti” pur non essendo ancora croccante.

Una volta pronta togliere dal forno e fare raffreddare nella teglia.

Quando sarà ben fredda e a questo punto sarà diventata croccante, disporre in vasi di vetro chiusi ermeticamente. Si conserva per svariato tempo, certo se non la finite subito! Qui a casa siamo gran mangiatori di granola, inizialmente la dolce faceva da padrona, adesso quella salata non deve assolutamente mancare! sennò mi picchiano! ;-D

Bè che ne dite? La provate?

  • 75
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    75
    Shares
Breakfast & Brunch, Piatti Salati, Veg & Veg
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

2 Comments

  • Reply
    anna
    20 Gennaio 2016 at 14:45

    ciao, posso sapere su quale numero di sale e pepe l’hai trovata?
    grazie
    Anna

    • Reply
      Lisa
      20 Gennaio 2016 at 20:24

      Ciao Anna! Purtroppo non ho più le riviste con me!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.