Un Buon Bloggheanno a me con le Girelle!

Girelle

Siiiiii ci siamo oggi è il mio Bloggheanno! ma è anche un pò il vostro perchè senza il sostegno di voi cari lettori non so se sarei arrivata fino a qui! Io amo scrivere per me stessa, l’ho sempre fatto, però mi piace anche quando c’è un riscontro con le persone che leggono le pagine di questo blog che siano amici reali o virtuali poco importa e specifico che negli anni non ci sono sempre state critiche positive!

Otto anni, sembrano quasi una vita, ogni anno in questo giorno penso a quante ne ho passate personalmente dall’apertura di questo spazio virtuale. Ho avuto dei momenti di sconforto ma questa è sempre stata per me la seconda casa e con la costanza che mi contraddistingue non l’ho mai lasciata. Dico questo perchè per me è un vanto riuscire a portare avanti con passione questo “lavoro” di condivisione, nonostante le difficoltà che si possono incontrare durante il percorso della propria vita. Ammetto che ho sempre un pò di tristezza quando capito su qualche blog di vecchia conoscenza (e non) e vedo che l’ultimo post  scritto risale ad anni fa… mi domando sempre che fine avrà fatto quella persona, se si è semplicemente stufata di scrivere o se le è capitato qualcosa di brutto o di bello da mollare tutto. Ecco io ho un piano B anche per questo!

Girella

Ma adesso basta, è l’ora di festeggiare! Ci sono le girelle che ci aspettano!

Ho sempre mangiato pochissime merendine da bambina, ho avuto l’immensa fortuna di crescere in una casa dove quelle non erano la priorità nella spesa, mia mamma preparava sempre dei dolci. Ammetto che lo ha fatto fino a quando non ho cominciato io e da allora credo che non si ricordi nemmeno come si fa! Comunque qualche volta mi è capitato di mangiare merende confezionate ed in particolare le famosissime girelle, così oggi ho voluto provare a farle.

Guardando sul web le varie ricette, ho capito che prepararle era davvero semplice. Sono composte da una base bicolore di biscotto arrotolato, ripieno di crema alla nocciola e successivamente “bagnate” nel cioccolato fuso.

Ingredienti per il biscotto arrotolato:

  • 5 uova intere
  • 140g farina 00
  • 100g zucchero di canna
  • 20g cacao amaro
  • un cucchiaino di miele di acacia
  • un pizzico di vaniglia in polvere
  • un pizzico di sale

Serviranno inoltre:

  • crema alla nocciola q.b. (io ho usato la Rigoni)
  • cioccolato fondente q.b. (circa 100g)
  • liquore a piacere

Prima di iniziare la preparazione del biscotto arrotolato pesare la ciotola nel quale si prepara l’impasto. Questa operazione ci tornerà utile inseguito.

Montare con le fruste le uova con lo zucchero, il miele e un pizzico di vaniglia fino ad ottenere un composto soffice e biancastro.

Aggiungere con una spatola, mescolando dall’alto verso al basso la farina precedentemente setacciata e un pizzico di sale.

A questo punto pesare la ciotola con tutto il composto, sottrarre il peso della ciotola vuota ottenendo così il quantitativo esatto di impasto da dividere a metà. Ad una parte aggiungere il cacao setacciato sempre facendo attenzione a non smontare il composto, lasciare l’altra parte bianca.

Stendere il composto al cacao, formando un rettangolo dello spessore di mezzo centimetro scarso, su di una piastra rivestita di carta da forno.

Cuocere in forno caldo a 180° fino a quando il colore del biscotto diventa opaco (circa 5/6 minuti).

Sfornare e ricoprire il biscotto con l’impasto bianco avanzato. Stenderlo con molta calma e riempire bene tutte le parti dove si formano dei buchi. L’impasto tende a “scappare” essendo quello sotto molto caldo. Io l’ho steso con un coltello liscio piuttosto grande. E’ importante che lo strato sia uniforme per ottenere delle belle girelle.

Infornare nuovamente fino a quando il biscotto diventa leggermente dorato in superficie.

Sfornare, togliere la carta da forno ed appoggiare il biscotto su di un canovaccio. Rifilare i bordi che avranno fatto sicuramente una crosticina ed ottenere un rettangolo il più preciso possibile. Io in genere non ho problemi con questo tipo di impasto ad arrotolarlo anche dopo ma per essere sicuri che non faccia delle crepe, arrotolare a caldo così da dargli la forma. La parte al cacao rimane a vista!

Preparare una bagna leggera con un cucchiaio di liquore (nel mio caso rum) e mezzo bicchiere di acqua. Di sicuro non servirà tutta! Si potrebbe anche non bagnare ma io preferisco sempre un tocco di umidità nelle torte con le creme.

Pennellare la superficie del biscotto in modo da renderlo umido ma non troppo.

Stendere uno strato sottile di crema alla nocciola precedentemente sciolta a bagnomaria, questa operazione la renderà più fluida e meglio stendibile.

Arrotolare il biscotto molto stretto ed avvolgerlo in un foglio di pellicola trasperente. Lasciare riposare in frigo per un’oretta circa, il tempo di farlo compattare.

Togliere dal frigo, sfoderare dalla pellicola e con un coltello ben affilato ricavare le girelle, alte circa 2 cm, se ne dovrebbero ottenere circa 7/8.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e intingere le girelle una per una per circa la metà dell’altezza. Disporre su di una gratella a solidificare.

Girella morsicata

E adesso direi che si può festeggiare! Vi unite a me??? io ne ho già morsicata una ma non lo diciamo a nessuno! ;-p

  • 11
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    23
    Shares
Breakfast & Brunch, Dolci
PRECEDENTE
SUCCESSIVO

2 Comments

  • Reply
    Anna
    8 Ottobre 2015 at 12:13

    Auguroni :)

    • Reply
      Lisa
      8 Ottobre 2015 at 12:59

      Grazie mille Anna!!! ;-)

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.