Di Trentino, #fiemmetour, cibo e nuovi amici!

Ed eccoci qua! Una settimana è volata (ne avevo il sospetto già prima di partire) e un pezzo di cuore come l’anno scorso è rimasto in Trentino.

Meta di questo 2012;  la Val di Fiemme. Abbiamo girato in lungo e in largo per il Parco Naturale Paneveggio – Pale di S. Martino, abbiamo incontrato le mucche ;-D e a più riprese siamo riusciti pure ad ammirare i cervi nel parco. In tutto questo c’è stato il tempo per fare nuove conoscenze e ottimi pranzi/cene in compagnia di queste! ;-)

Vedo di dare un resoconto giorno per giorno, per lo più ad immagini, come mi piace fare!

Il viaggio ha inizio la domenica mattina presto (c’è chi ha persino visto le stelle cadenti!) io sono la più fortunata, salgo per ultima, anche se tanto sono abituata alla sveglia presto e poi… chi dorme prima di una partenza?!?! ;-)

Tra le varie soste causa rifornimento, cibo e traffico arriviamo comunque secondo i tempi previsti e alle 15 circa ci ritroviamo davanti quello spettacolo che sarà la nostra casa per la settimana; Baita Tabià.

Bè le foto parlano da sole, la cura dei dettagli nella semplicità di una casa di legno. Stupenda!

La serata si conclude con cibo e riposo, tutti mentalmente pronti per la sfacchinata che avremmo fatto il giorno seguente! ;-D

Primo giorno: Trekking del Cristo Pensante, la prima meta è decisa! Si preparano i panini e via! Dal Passo Rolle iniziamo la nostra salita e facciamo subito i primi teneri incontri alla Capanna Cervino (dove al ritorno ci concederemo un buon dessert! ;-)

Ancora qualche metro più su ed ecco le prime mucche. Capirete, mi s’è illuminato lo sguardo!

Cammina cammina raggiungiamo la famosissima Baita Segantini, quota 2.200mt Draco si fa un bagno nel laghetto e noi ci riprendiamo due minuti, prima di capire che la strada da fare era ancora moooolto lunga. Io intanto fotografo farfalle e insetti qua e là, la mia seconda passione dopo le mucche, in montagna ovviamente…

ed ecco la segnaletica che ci indica la retta via…

Cammina cammina si incontra un altro gruppo di mucche al pascolo, alcune tranquille altre un pò agitate alla visione di Draco o della maglia arancione di Mattia, ancora non si sa! ;-D

E’ stata dura, soprattutto l’ultimo pezzo… sembravamo i soli lungo il cammino fino a quando raggiunta la cima, ci siamo accorti che c’era una festa! ;-D erano tutti li a pranzare! Diciamo che noi non eravamo partiti prestissimo ma ce l’abbiamo fatta comunque! ;-) Tempo di uno scatto e via a mangiare sul prato tra una roccia e l’altra. Qui il panorama è stupendo.

Finito di pranzare si riparte e alla fine della discesa ci concediamo qualcosa di dolce… per me yogurt e mirtilli con un buon bicchiere di acqua e sciroppo di sambuco. Ops non ho fatto intempo a fotografarli che erano già finiti! ;-p

Secondo giorno… che si fa??? Qualcosa di leggero. Si dice sempre così e poi a un certo punto scatta il degenero! ;-D

La meta era il sentiero naturalisto Marciò, che per un pò lo abbiamo pure seguito…

poi ad un bivio leggi; “Laghetti di Colbricon” e che fai??? Non li vuoi vedere??? Allora si parte, dice ci vuole un’ora e quaranta minuti… uhmm i tempi sono da prendere un pò così… alla larga! Noi ci abbiamo messo solo 4 ore ad arrivare! Ma ci siamo fermati a fare foto (questa è la scusa che va per la maggiore! ;-D)

Come appunto dicevo ce la prendiamo con calma per fotografare di tutto… conigli sbiancati al sole…

cascate di acqua gelida…

curiose piante secche in mezzo a giovani piante…

Durante il tragitto ci concediamo una pausa all’Ex Malga Colbricon, un vero peccato che sia in disuso.

Pausa pranzo o meglio un morso a un panino perchè non ci vediamo più dalla fame… e si riparte. Cammina cammina, stremati ma arriviamo e come dico sempre tutta la fatica è ricompensata dal paesaggio.

La giornata si conclude con il rientro a casa e una cena al Rugio Capanna Passo Valles. Una cena davvero squisita, oltre al piatto di formaggi da degustare con marmellate e mostarde, consiglio gli gnocchi con ricotta affumicata, buonissimi!

Terzo giorno: il giorno del giudizio! ;-D lo aspettavamo un pò tutti credo, si perchè abbiamo finalmente conosciuto i mitici di VisitTrentino ovvero Sergio e Francesco che ci hanno dato in questi mesi tutte le dritte per organizzare il nostro viaggio e Laura, Serena ed Eleonora nuovissime scoperte! E’ stata una giornata stupenda iniziata con caffè e paste e dopo varie proposte sul cammino da fare abbiamo deciso di visitare la Val Venegia.

Il primo incontro in salita verso la Malga Juribello, ovvero la destinazione per il pranzo, è  la Malga Venegiota dove qualcosa bolle in pentola… nel camino! la polenta!

Lasciamo la malga e continuiamo il nostro cammino, ogni tanto ci si concedono delle piccole pause per ammirare il paesaggio, dire verde è poco!

E non appena arriviamo nella distesa di prato… chi c’è? MUCCHE!!! ;-)

Da questo si deduce che la Malga dev’essere più o meno vicina…

Il panorama sulle Pale di S. Martino è a dir poco strepitoso, le nuvole si toccano con un dito!

A questo punto ci siamo! Finalmente si arriva alla Malga, il pranzo è vicino! e che pranzo!

Ho fatto fuori un buonissimo piatto di canederli di magro, ovvero ricotta e spinaci con un morbido cuore di formaggi…

e una coppa di yogurt con le castagne che se ci ripenso! la voglioooooooo….

Il pomeriggio è trascorso così tra buon cibo, risate e aria fresca!

Sono riuscita a rubare anche qualche ritratto! ;-)

Sergio e Laura

Mattia

Serena

E’ stato davvero un piacere conoscervi!!! ^__^

Quarto giorno: questa volta davvero ci dedichiamo al relax, giro a S. Martino di Castrozza per comprare qualche regalino. Il paese è davvero delizioso, ricco di negozietti di souvenirs, bar e pasticcerie, infatti lo lasciamo non prima di aver comprato 3 fette di torta. Andiamo via giusto in tempo prima della grandinata che ha imbiancato la strada, è sì, la montagna è pazzerella e imprevedibile! Come me direi >.>

Nel pomeriggio ci si rilassa a casa, aspettando l’arrivo di Stefano! che finalmente sono riuscita a conoscere dopo 3 anni di chiaccherate fra tuitter, skipe e telefono! Steeee ce l’abbiamo fatta!!! ;-D

E finalmente arriva la sera e la tanto attesa cena! Quella al Ciasalpina! Sono mesi che ci si tuitta mangiarini a tutto spiano e non vedevo l’ora di assaggiare e soprattutto il famosissimo gelato al Puzzone di Moena! ;-D ebbene si gelato al formaggio, non dite che nn vi piace finchè non lo avrete assaggiato! e per farlo ovviamente vi consiglio di andare li.

Al vostro arrivo troverete ad accogliervi Matteo e Sonia che ho conosciuto davvero con piacere, seguiranno un Hugo ;-D e una cena fantastica!

Come antipasto insalatina di porcini, me ne sono innamorata, nonostante vado a funghi fin da bambina a casa mia non si sono mai mangiati crudi! Peccato ma posso rimediare negli anni a venire!

Come primo ho scelto dei maccheroni integrali al pomodoro fresco, ottimi anche questi.

Non mangiando la carne ho ripiegato spesso e volentieri, per il secondo, con un tagliere di formaggi che non è mancato neppure qui ;-) Gli altri miei compagni di viaggio hanno preso la carne e mi pare che sia stata molto apprezzata!

Il dolce in realtà erano i dolci, ci siamo abbuffati con tante piccole delizie dai sapori di frutta al cioccolato, ma la vera chicca è stato il già annunciato gelato al Puzzone! Accompagnato con scorza d’arancio, davvero molto particolare.

La nostra cena si conclude con una foto di gruppo e un saluto che è stato sicuramente un arrivederci ;-)

Ma ancora non andiamo a casa, ci concediamo prima del rientro una sosta in mezza alla strada al buio, sotto le stelle, per un esperimento fotografico di Stefano (immagine non ancora pervenuta!) Comunque da li si vedeva una quantità di luci infinite!

Quinto giorno: il trekking a Forte Dossaccio. Non chiedetemi perchè ma mi appassionano da morire luoghi particolari come questo. E’ stata una bella passeggiata, tra prati e boschi, facilmente raggiungibile da tutti, il Forte è in fase di recupero, il Comune lo sta sistemando per renderlo accessibile al pubblico. Sono riuscita a rubare qualche scatto di questa fortificazione costruita dentro la roccia.

Abbiamo pranzato qui e per un pò non si è vista neppure gente, capirete che meraviglia, senza rumori solo con il canto dei grilli.

Sesto giorno: allora che si fa??? La risposta è semplice e poco faticosa: si va a S. Martino di Castrozza, si prende la cabinovia, la funivia e si arriva a 2,7 in un baleno! Uno spettacolo! Arrivati su la vista è mozzafiato, l’altopiano delle pale è un paesaggio lunare.

Si intravede nel mezzo il Rifugio Rosetta, dove arriviamo per qualche scatto e dove si aggirano dei piatti di canederli molto appetitosi. Sarà che era anche ora di pranzo!

La montagna con la nuvoletta che non l’abbandona mai!  S P E T T A C O L O !

Comunque noi abbiamo fatto un biglietto molto conveniente; cabinovia+funivia+pranzo tipico che abbiamo consumato al ristorante Rosetta ed è statò ottimo. Il piatto tipico consisteva in; polenta+funghi+tosèla+wurstel+salsiccia+crauti io ho chiesto di non mettere la carne e mi è stato detto che avrebbero abbondato con il resto (con mia somma gioia ;-D) e così è stato! Una fetta di strudel con panna e poi si riscende a valle!

Devo dire che anche se non abbiamo fatto dei kilometri a piedi questo posto mi è piaciuto un sacco! Poi datemi delle nuvole che si possono toccare e mi farete felice… per me questo è TRENTINO!

Un post un pò lunghino, un pò tanto. Non scrivo mai molto perchè ho sempre paura di annoiare e se vi dico che c’ho messo 4 ore per scrivere tra sistemare foto e tutto mi prendete per pazza! Ma ci voleva per raccontare questa esperienza.

Adesso vi dò un saluto con questi spettacoli della natura… alla prossima!

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Leggi altri articoli...
Racconti dalla cucina
Previous Story
Next Story

28 Comments

  • Reply
    Sara
    20 agosto 2012 at 22:47

    Ma quanto sono belle queste foto?!? Grandissima!

    • Reply
      Lisa
      20 agosto 2012 at 22:51

      Grazie Sara! ;-)

      • Reply
        zelurba
        20 agosto 2012 at 23:31

        Brava Annina, come al solita il tuo racconto è molto coinvolgente e viene voglia di partire subito per il Trentino!
        Complimenti anche per le foto!!! Bacioni

        • Reply
          Lisa
          21 agosto 2012 at 08:42

          Grazie Tommy!!! E’ stato bellissimo come sempre! E comunque tu mi avevi fatto venire voglia di montagna ancora prima che ci andassi! ;-)

  • Reply
    Lali
    20 agosto 2012 at 23:25

    Sono in vacanza a Bellamonte e proprio oggi sono stata dagli amici TW e FB del Ciasa Alpina!!! Condivido le foto, le impressioni e la meraviglia di questa valle!

    • Reply
      Lisa
      21 agosto 2012 at 08:41

      E allora sai quello che ho provato! ;-)

  • Reply
    Deborah
    21 agosto 2012 at 07:56

    Ciao, io ho la casa da quelle parti, sono stata in tutti i rifugi che ci hai descritto (pensa che al Rosetta ci sono andata che avevo appena 4 anni! una vita fa).
    E’ veramente tutto fantastico ed è un piacere rivedere luoghi tanto familiari.

    • Reply
      Lisa
      21 agosto 2012 at 08:48

      Ciao! Sei molto molto fortunata ad avere una casa li! ;-)

  • Reply
    carmen
    21 agosto 2012 at 20:52

    bellissimo post, bellissime anche le foto, è da un po di tempo che penso di passare qualche giorno in trentino e con questo post mi hai proprio convinta! un abbraccio

    • Reply
      Lisa
      21 agosto 2012 at 21:17

      ;-D Grazie!!! Sono felice, vuol dire che son riuscita a trasmettere davvero i miei sentimenti!

  • Reply
    Silvia
    22 agosto 2012 at 22:58

    e brava la sister!! te la sei goduta allora ehh??? bel servizio……compliments!! e belle mucche… ma te??? dove sei?? ;-)

    • Reply
      Lisa
      24 agosto 2012 at 09:21

      Io sono nelle dietro la reflex! Non mi vedi??? ;-p Grazie Sister!

  • Reply
    Maiko76
    23 agosto 2012 at 15:36

    Mamma mia amica che esperienza fantastica!!! Le foto sono meravigliose :-*

    • Reply
      Lisa
      24 agosto 2012 at 09:20

      Grazie tesora!!! ;-*

  • Reply
    Silvia
    28 agosto 2012 at 16:58

    posto da favola, ottimo cibo, aria buona, foto fantastiche! Un abbraccio SILVIA

    • Reply
      Lisa
      28 agosto 2012 at 22:49

      Grazie cara!!! ;-)

  • Reply
    Nick Biussy
    29 agosto 2012 at 16:02

    Bellissime foto!! che invidia per il tour! *_*

    • Reply
      Lisa
      29 agosto 2012 at 16:13

      Grazie Nick!!! Quando France è più grande pure voi è! ;-)

  • Reply
    Martina
    30 agosto 2012 at 02:01

    Che bei paesaggi, che bei mangiarini, che begli animali…bello tutto!!

    • Reply
      Lisa
      30 agosto 2012 at 08:38

      ;-) Grazie tesorina!!! ma hai cambiato foto! ;-D

  • Reply
    Federica
    21 novembre 2012 at 13:00

    Mado ma fai delle foto da paura sono tutte bellissime!! io ho la passione delle foto ma non riesco a compicciare niente niente! Se passo da Massa andiamo assiemem a fare una Photo session, cosi mi insegni i tuoi segreti!
    Ma sei anche vegetariana, leggo che non mangi carne…
    CHe donna! :-)
    ciao saluta massa
    Federica

    • Reply
      Lisa
      21 novembre 2012 at 14:06

      ;-D ahahahah ma chi sei?!?!? mi fai schiantare!!! e
      heheh segreti nn ne ho molti a dire il vero… cmq molto volentieri se passi di qui… ti aspetto!!!
      ciao a te! ;-)

  • Reply
    Francesca
    8 dicembre 2012 at 21:32

    bellissime fotografie…vedendole RI-SCOPRO con orgoglio la mia “Trentinità”!…vivendoci in mezzo a queste meravilgie dela natura a volte dimentico la fortuna che ho!
    Cmq se non l’hai ancora visitata vieni nella mia amata Valsugana…malghe con formaggi gustosi e tante belle mucche, i laghi, le terme e l’oasi del wwf di Valtrigona…ti aspetto!!!!!

    • Reply
      Lisa
      8 dicembre 2012 at 21:33

      WoW lo spero di venirci presto pure li!!! ;-D
      */Grazie! Ciao!!! ;-)

  • Reply
    Questa estate strana... - In Cucina con Me
    9 agosto 2013 at 19:02

    […] di speciale in programma, se penso agli anni scorsi che a Febbraio si era già a pensare a cosa fare! Poi quest’anno la brillante idea di prendere le ferie a Settembre zZzzzZZzzZ… Vabbè […]

  • Reply
    I pizzoccheri fatti in casa a 4 mani! - In Cucina con Me
    15 gennaio 2014 at 12:59

    […] farina bio di grano saraceno con l’idea di fare la classica torta (burrosa) che si mangia in Trentino, quella ripiena di marmellata di lamponi (sbav!) e invece… per il momento; pizzoccheri! Di […]

  • Reply
    A volte ti manca l'ispirazione... ma... - In Cucina con Me
    22 luglio 2014 at 21:29

    […] è uguale!!! ;-D L’ultima vacanza risale al 2012 e se vi va di leggere il vecchio resoconto eccolo qua. Ok dopo questa parentesi in cui un pensiero felice mi ha tolto di testa la stanchezza per un […]

  • Reply
    23.08.2014 #Albeinmalga - In Cucina con Me
    2 settembre 2014 at 13:30

    […] stata in Val Di Non quindi Malga Coredo mi è sembrata perfetta. Se ricordate dai miei vecchi post qui e qui, io AMO il Trentino, e piano piano vorrei scoprirlo tutto in lungo e in […]

  • Leave a Reply