Dolce Nuvola la Torta con Albumi (in avanzo)

Di recente causa svariate preparazioni con soli tuorli d’uovo, mi sono ritrovata in frigorifero un certa quantità di bianchi in avanzo.

Ho già una ricetta infallibile e davvero buona per riciclare gli albumi; la ciambella ma oggi ve ne racconto un’altra! Questa torta con albumi l’ho voluta chiamare dolce nuvola perché è così bianca e soffice che ricorda fortemente le nuvole nel cielo, quelle belle che in montagna puoi toccare con un dito.

La dolce nuvola è facile e veloce da fare, non si sporca più di una ciotola per l’impasto ed è priva di grassi, niente burro e niente olio.

Gli ingredienti principali sono tre; gli albumi, lo zucchero e la fecola. In più un pizzico di sale, vaniglia, buccia di limone grattugiata, lievito per dolci e una spruzzata di rum.

Io ho proposto una ricetta base che può essere variata a piacere, semplicemente sostituendo gli aromi o aggiungendo un pò di cacao al posto di una parte di fecola, ho già in mente delle gustose varianti!

Il risultato è un dolce sofficissimo ideale anche da farcire, una sorta di pasta reale come quella che preparava la mamma. Ho fatto anche il testo sofficità nelle foto! affonda le tue dita in una fetta e la torta ritorna su! ;-D

Queste dosi si utilizzano per una teglia da circa 20/22 cm.

Ingredienti:

  • 200g albumi
  • 100g zucchero di canna
  • 100g fecola di patate
  • 10g lievito per dolci
  • un cucchiaio di rum (o liquore a piacere)
  • un pizzico di vaniglia in polvere
  • un pizzico di sale
  • buccia grattugiata di limone q.b.

In una ciotola con le fruste montare gli albumi con un pizzico di sale fino a quando diventano sodi, unire mano a mano lo zucchero fino a formare una meringa lucida.

Aggiungere sempre montando il rum, la vaniglia e tanta buccia di limone quanto basta a profumare il tutto.

A questo punto unire la fecola precedentemente setacciata con il lievito, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto per non smontare il tutto.

Versare l’impasto nella teglia precedentemente unta e infarinata, stendendolo bene con una spatola. L’impasto sarà piuttosto sostenuto proprio come quando si fanno le meringhe, mantiene la forma e dunque non si può livellare come per gli altri dolci sbattendo leggermente la teglia ma si deve schiacciare con la spatola fino a riempire tutto il fondo, altrimenti quando la sfornate il bordo non sarà uniforme.

Cuocere in forno caldo a 170° per circa 35/40 minuti, si deve formare in superficie una leggera crosticina dorata, fare la prova stecchino per verificare la cottura.

Sfornare e fare raffreddare su di una gratella.

E’ normale che il dolce si ritiri un pochino una volta uscito dal forno, niente paura!

Cospargere con zucchero di canna macinato a velo prima di servire, io me la sono gustata con un buon bicchiere di latte freddo. Se non si mangia tutta subito, cospargere di zucchero solo le fette che si tagliano perché altrimenti la superficie della torta a lungo andare tende a inumidire del tutto lo zucchero.

Se volete un dolce leggero e senza grassi questo è l’ideale.

Se la provi fammi sapere cosa ne pensi!

Alla prossima! ;-)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Breakfast & Brunch, Dolci
post piu' vecchi
post piu' recenti

4 Comments

  • Reply
    Mila
    27 aprile 2017 at 11:29

    MORBIDOSISSSSSIMA!!!!

    • Reply
      Lisa
      27 aprile 2017 at 12:57

      Siiii! :-)

  • Reply
    Debora
    30 aprile 2017 at 08:56

    Interessante! Solo una informazione: approssimativamente quanto sono 200 gr di albumi?
    Grazie

    • Reply
      Lisa
      1 maggio 2017 at 10:32

      Ciao! guarda io quando l’ho fatta avevo usato anche uova di americanine che sono piccolissime, dunque non vorrei dire una cosa per un altra ma direi intorno alle 5/6 uova.

    Leave a Reply