Crostata Meringata al Limone

Crostata meringata al limone

Finalmente sono riuscita a preparare la crostata meringata al limone!

Un friabile guscio di pasta sablèe, ripieno di crema al limone e ricoperto di soffice meringa.

Era da un pò che la volevo fare ma quando vedo dolci come questo tendo sempre a pensare che ci vuole una vita per prepararli. Troppe preparazioni diverse tutte in una volta e invece con un attimo di organizzazione si può riuscire tranquillamente in un paio d’ore tra lavorazioni, cotture e raffreddamenti vari.

Ad esempio per questa crostata meringata al limone mentre la pasta sablèe riposa nel frigo, si prepara la crema e nel momento in cui la torta già cotta raffredda si lavora la meringa. Se non si perde un attimo in poco tempo avremo un dolce bello e buonissimo.

Per la ricetta ne ho lette di diverse ma alla fine non ne ho seguita una in particolare, ho solo unito insieme le tre preparazioni di base che servono per comporre la crostata meringata al limone.

Avremo bisogno di: pasta sablée, crema al limone e meringa.

Queste dosi sono perfette per una teglia da 22 centimetri.

Ingredienti per la sablée:

  • 170g farina 0
  • 115g burro
  • 40g zucchero di canna macinato a velo
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di vaniglia in polvere

Ingredienti per la crema al limone:

  • 125g zucchero di canna
  • 3 uova
  • 4 limoni
  • un cucchiaio di fecola di patate (o maizena)

Ingredienti per la meringa:

  • 100g di zucchero di canna macinato a velo
  • 2 bianchi d’uovo
  • un pizzico di sale

Per prima cosa preparare la pasta sablée.

Impastare la farina precedentemente setacciata con il burro, lo zucchero, un pizzico di sale e la vaniglia. Impastare molto velocemente con la punta delle dita fino ad ottenere un impasto sbricioloso.

Unire l’uovo e impastare nuovamente fino a formare un panetto.

Fare riposare in frigo per almeno mezz’ora, nel frattempo preparare la crema.

Grattugiare la buccia di due limoni poi spremere questi e i restanti. Versare il succo in un pentolino con la fecola, lo zucchero e la buccia grattugiata. Mettere sul fuoco fino a far sciogliere lo zucchero.

Nel frattempo a parte sbattere le uova.

Versare il composto di limone e zucchero sulle uova, portare sul fuoco continuando a mescolare fino a quando la crema si sarà addensata.

Togliere dal fuoco e coprire con pellicola a contatto in modo che non si formi la crosticina in superficie.

A questo punto stendere la pasta nella teglia precedentemente imburrata e infarinata, salendo anche sui bordi. Bucherellare il fondo, ricoprire con le apposite biglie per la cottura in bianco (o con dei ceci come ho fatto io!) e cuocere in forno caldo a 180° per circa 15/20 minuti.

Sfornare, versare la crema, livellare bene e mettere nuovamente in forno fino a quando la torta risulterà ben dorata sui bordi e la crema avrà formato una leggera pellicola in superficie. Ci vorranno altri 15/20 minuti.

Sfornare e fare raffreddare bene.

Preparare la meringa…

Montare i bianchi d’uovo a neve ferma con un pizzico di sale, unire lo zucchero mano a mano setacciandolo e senza mai smettere di sbattere. Continuare fino ad ottenere una meringa lucida e soda. Vi accorgerete che è pronta quando sollevando le fruste l’impasto resterà attaccato mantenendo la forma.

A questo punto si deve decorare la crostata. Io non avendo l’apposito cannello per fiammeggiare la meringa ho utilizzato il grill e dunque ho decorato la torta ancora nella teglia. Se lo avete potete metterla per praticità prima di decorarla sul piatto da portata.

Decorare con la sac a poche o anche con un cucchiaio distribuendo la meringa su tutta la superficie.

Accendere il grill del forno e una volta caldo disporre la crostata il più vicino possibile. Non perdere di vista un attimo e non appena le punte iniziano a bruciacchiare, togliere dal forno. Vedrete che la meringa gonfia leggermente, avrà come la consistenza di un marshmallows proprio come quando si mette a scaldare sul fuoco.

Crostata meringata al limone Lemon meringue tart

A questo punto la nostra crostata è pronta!

Si può conservare in frigo per non più di due giorni, dopo inizia a perdere di consistenza più che altro la meringa, anche se francamente dubito che vi durerà più di un giorno!

Cosa dire è un dolce buonissimo anche per chi non ama in particolar modo la meringa perché si compensa perfettamente con il gusto della crema al limone che è leggermente acidula.

Ti piace questo tipo di dolce? Dimmelo nei commenti!

Prima di lasciarti ti consiglio anche le mie tartellette con curd di limone e la crostata con crema al limone.

Alla prossima! ;-)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Crostate & Tartellette, Dolci
post piu' vecchi
post piu' recenti

6 Comments

  • Reply
    biribissi
    14 aprile 2017 at 14:09

    Molto carina e buona! L’ho fatta per caso tanti anni fa, seguendo una ricetta a caso, non sapevo nemmeno il nome, e mi riuscì benissimo. La fortuna dei principianti …poi mai più fatta. Questa ricetta mi sembra perfetta. La preparerò. Il tuo stampo è di quelli con fondo removibile vero? L’ideale per questo tipo di preparazioni: mi manca tondo, ce l’ho rettangoalre. Provvederò…..:-)
    Buona Pasqua!!

    • Reply
      Lisa
      15 aprile 2017 at 09:28

      Cia! si è proprio quello con il fondo removibile! Buona Pasqua anche a te e famiglia! ;-)

  • Reply
    Gunther
    15 aprile 2017 at 23:32

    Sei stata molto brava, una gran torta

    • Reply
      Lisa
      16 aprile 2017 at 14:38

      Grazie!!!

  • Reply
    Italians Do Eat Better
    21 aprile 2017 at 11:43

    Una meraviglia! Buona giornata :)

    • Reply
      Lisa
      21 aprile 2017 at 15:32

      Grazie! Buona giornata a te! :-)

    Leave a Reply