Biscotti Danesi al burro

Biscotti danesi al burro

Tanto burro. Si,questo è quello che ci vuole per questi biscotti danesi al burro, non capita spesso ma ogni tanto lo dico che; quando ci vuole ci vuole! Io lo amo il burro e chi un poco mi conosce oramai lo sa bene.

Qualche giorno fa in preda al delirio dei tagliapasta, mi sono messa a fare una ricerca online, qui ancora come anni fa le cose più nuove non sono sempre facili da trovare così ho detto me lo compro su infernet, ne cercavo uno a forma di puzzle e così mi sono ritrovata a perderci la testa per un pò, ce ne sono di pazzeschi! Avevo notato anche quello a forma di pretzel ma poi ho detto dentro di me; no dai che te ne fai anche di quello!? e così ho lasciato perdere fino a quando il giorno dopo sono stata alla Coop e me lo sono trovato li nello scaffale in offerta accoppiato con un altro e allora… che fai non lo compri?

Sono fatalista e così è venuto a casa con me.

Sono corsa alla ricerca di una ricetta perché sapevo bene che quella forma è tipica dei biscotti al burro venduti nelle scatole di latta, dunque cerca cerca ho trovato quella che più mi ispirava ovvero questa anche se al solito ho apportato le mie modifiche. Se vi piacciono i biscotti semplici e burrosi questa è la ricetta che fa per voi.

Biscotti danesi al burro con tè

Ingredienti:

  • 250g farina 0
  • 200g burro
  • 100g zucchero di canna macinato a velo
  • un uovo
  • un pizzico di vaniglia in polvere
  • un pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino scarso di bicarbonato di sodio

Serviranno inoltre:

  • zucchero di canna q.b.
  • latte per spennellare q.b.

In una ciotola con le fruste montare il burro morbido con lo zucchero fino a quando diventa soffice.

Aggiungere l’uovo e incorporare bene, unire anche il sale e la vaniglia.

A questo punto continuando a sbattere aggiungere anche la farina precedentemente setacciata con il bicarbonato. Amalgamare bene il tutto fino a formare una palla che risulterà molto morbida e tendente ad appiccicare. Cercate di non aggiungere altra farina durante questo passaggio, aiutatevi disponendo la pasta su della carta da forno così si staccherà più facilmente. Formata la palla fare riposare in frigo per almeno un’ora.

Trascorso questo tempo stendere la pasta nello spessore di circa mezzo centimetro, ricavare con l’apposito stampo i biscotti e disporli su di una teglia ricoperta di carta da forno.

Mettere nuovamente in frigo per almeno 10 minuti. Io effettuo questo passaggio così mi assicuro che i biscotti non si sformino troppo in cottura.

Una volta pronti spennellare leggermente con del latte e cospargere ogni biscotti con un pò di zucchero.

Infornare a 170° per circa 10/15 minuti.

Sfornare quando i bordi iniziano a colorarsi, devono rimanere piuttosto chiari.

Fare raffreddare su di una gratella.

Bè che altro dire, sono friabili e profumati, l’ideale da gustare con una tazza di tè, magari nero e alla vaniglia come ho fatto io.

Oggi è una splendida giornata, si sente la primavera che si sta svegliando e ora me ne vado un pò nei campi che devo iniziare a seminare tante belle verdurine!

Alla prossima! ;-)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Leggi altri articoli...
Biscotti
post piu' vecchi
post piu' recenti

14 Comments

  • Reply
    biribissi
    10 marzo 2017 at 14:10

    Ciao

  • Reply
    biribissi
    10 marzo 2017 at 14:15

    Ciao, ho fatto una prova perchè non ero sicura partisse il commento. Questa te la devo raccontare. Anch’io sono in fissa con tutte le caccavelle del mondo e spesso mi perdo nell’Impero del male cioè Amazon :-) per comprare tutte le possibili scemenze indispensabili. Ora mi ero fissata con lo stampo pretzel e l’avevo già salvato sulla lista dei desideri ma….vado alla Coop (la stessa secondo me!!) e trovo nell’espositore Zenker il tagliabiscotti deisderato insieme ad altro tipo marie: è stato subito mio…Insieme ad altre cose indispensabili……ops :-)
    Questa ricetta cade proprio a puntino! Non solo praticamente compaesane ma anche telepatiche!!! Ciao, buona giornata Arianna

    • Reply
      Lisa
      10 marzo 2017 at 19:11

      ahahahahaha telepatia! dai come si faceva a non comprarli! fammi sapere se poi li provi se ti piacciono! Adesso devo studiare una ricetta per appunto le classiche marie anche se la vedo complicata, ad ogni modo va benissimo anche per altro! ;-p
      A presto!

  • Reply
    biribissi
    10 marzo 2017 at 14:17

    In effetti : auto al sole in città 29 gradi!

  • Reply
    Profumo di Sicilia - Piccolalayla
    11 marzo 2017 at 08:15

    Il mio ricordo dei biscotti danesi sono le scatole di bottoni… voglio provare anche io a farli in casa sono bellissimi! A presto

    • Reply
      Lisa
      12 marzo 2017 at 12:23

      Siiii è vero in quelle scatole ci s mette di tutto! Io le uso per i miei tagliapasta! ;-)

  • Reply
    saltandoinpadella
    14 marzo 2017 at 13:58

    mamma mia che meraviglia. Ho gli occhi a cuoricino

    • Reply
      Lisa
      14 marzo 2017 at 14:02

      eheheh grazie!

  • Reply
    zia consu
    14 marzo 2017 at 21:29

    ahahah…anch’io con gli stampini x biscotti non so regolarmi :-P adesso ne ho preso anche uno a forma di osso x i biscotti della piccola Amelia :-P
    Cmq direi che ne è valsa la pena…non sai come vorrei fare l’assaggio!
    Grazie x la visita nel mio blog, ricorda che sarai sempre la benvenuta ^_^

    • Reply
      Lisa
      14 marzo 2017 at 22:18

      Siii carini i biscotti ad osso! Anche tu sei la benvenuta grazie! ;-)

  • Reply
    mila
    17 marzo 2017 at 09:49

    Come quelli che mi comperava la nonna!!!! Grazie per questo volo nel passato!!!

    • Reply
      Lisa
      17 marzo 2017 at 09:53

      :-) grazie a te per la visita!

  • Reply
    Francesca
    17 marzo 2017 at 15:40

    Mi porti indietro nel tempo, a merende di bambina e scatole di latta colorate – alcune le ho conservate e con la ruggine lieve sono ancora più belle – e a pomeriggi a casa sereni e mani che odorano di burro…

    • Reply
      Lisa
      17 marzo 2017 at 17:15

      Non so se lo sai o ne abbiamo mai parlato ma io sono collezionatrice di scatole di latta, le amo! ;-)

    Leave a Reply